Filogenesi del regno animale

 

 


 

Filogenesi del regno animale

 

I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

 

Filogenesi del regno animale

Si dividono in  : Invertebrati e Vertebrati.

 

  • I Vertebrati si dividono in 5 classi:
    • Pesci

    • Anfibi

    • Rettili

    • Uccelli

    • Mammiferi

     

Gli INVERTEBRATI si classificano in 8 phyla:       

         

  • Poriferi
  • Celenterati
  • Platelminti
  • Aschelminti
  • Anellidi
  • Molluschi
  • Artropodi
  • Echinodermi
  • Poriferi

Unico phylum del sottoregno dei parazoi, i cui individui sono formati da semplici aggregati di cellule che non costituiscono tessuti differenziati. Hanno simmetria raggiata. Hanno cellule chiamate coanociti e amebociti per l’ossigenazione del corpo. Non hanno celoma. Si ritrovano in acqua sia dolce che salata e sono caratterizzati da numerose cavità attraverso cui l'acqua entra e viene filtrata. Hanno  impalcatura scheletrica formata da spicole silicee o calcaree e/o da fibre di una proteina detta spongina.  Possono riprodursi sia in modo sessuato che asessuato.

 

  •  Celenterati

Invertebrati quasi esclusivamente marini, hanno una rudimentale differenziazione dei tessuti. Sono costituiti da un doppio strato di cellule (ectodermide ed endodermide), che delimita una cavità centrale dotata di una sola apertura (celenteron). Possiedono simmetria raggiata, si riproducono per via asessuata e sessuata con alternanza di generazioni fase sessuata:(medusa, fase asessuata: polipo). Possiedono tipiche cellule urticanti, gli cnidociti,  nei tentacoli, che contengono organuli a forma di capsula detti cnidi. Sono Celenterati le attinie (o anemoni di mare) ed i coralli.

 

  • Platelminti

Chiamati volgarmente vermi piatti. In essi compare la simmetria bilaterale e lo sviluppo di organi. Molti Platelminti sono parassiti di uomini e animali e presentano di conseguenza una  regressione dell'apparato digerente e locomotore. Sono inoltre ermafroditi. Appartengono ai Platelminti le tenie, parassiti del tubo digerente degli animali e dell'uomo.

  • Aschelminti
  • Hanno un tubo digerente completo con due aperture (bocca e ano). Tra gli Aschelminti troviamo  i Nematodi, detti anche vermi cilindrici, numerosi nematodi sono parassiti, esempio l'ossiuro, il comune verme intestinale dei bambini, le filarie, che provocano la deformazione mostruosa degli arti, nota con il nome di elefantiasi, l'anchilostoma, che si fissa alle pareti dell'intestino succhiando il sangue la trichina, responsabile della trichinosi. Hanno corpo cilindrico, presenza di tegumento, apparato digerente completo( bocca ed ano), sistema respiratorio e circolatorio assenti,  apparato escretore specializzato,      sistema nervoso  cordonale.
  • Anellidi

Negli Anellidi, detti anche vermi segmentati, compare la metameria (suddivisione corporea in segmenti ripetitivi) importante conquista ai fini della locomozione,si ritroverà in Artropodi e Vertebrati. Possiedono un corpo molle, allungato, diviso in segmenti uguali fra loro, salvo i primi due che formano il capo, e l'ultimo. Comprendono i lombrichi, i comuni vermi di terra e le sanguisughe .

  • Molluschi

Hanno  corpo molle appiattito ed allungato, con un capo munito di occhi e tentacoli sensori come nei Cefalopodi. Hanno un piede ventrale, una massa dorsale che contiene i visceri e una plica del tegumento, il mantello, che dorsalmente delimita una cavità palleale che comunica con l'esterno. La superficie dorsale del mantello secerne una conchiglia per lo più calcarea. Nella cavità della bocca dei Gasteropodi si trova la radula, simile a una lingua, con file di dentelli trasversali: essa viene estroflessa e usata per raschiare le particelle alimentari del substrato. Nella cavità palleale trovano posto anche le branchie, a forma di pettine (ctenidi) come nei Bivalvi. Molti presentano una conchiglia calcarea, prodotta da un tessuto sottostante chiamato mantello. Si muovono per mezzo di un robusto piede muscolare e sono in genere a sessi separati.  Il phylum comprende diverse classi tra cui i Gasteropodi (chiocciole), i Bivalvi (mitili e vongole) i Cefalopodi (polpi, seppie e calamari).In alcune classi si assiste a un particolare sviluppo del sistema nervoso e degli organi di senso.

  • Artropodi

Phylum che comprende il maggior numero di specie viventi(oltre 900.000) ed è considerato il più evoluto degli Invertebrati. Gli Artropodi sono caratterizzati da un esoscheletro di chitina e dal corpo generalmente diviso in tre parti (capo, torace e addome) e provvisto di appendici articolate in ogni segmento. Sono metamerici a simmetria bilaterale. Sono per lo più a sessi separati. Il phylum comprende diverse classi tra cui gli Aracnidi (ragni, scorpioni, acari), gli Insetti i Crostacei (gamberi, granchi, aragoste) . Gli insettiadulti hanno il corpo diviso in tre parti:

  •  il capo, con un paio di antenne che funzionano come organi di senso, un paio di occhi composti cioè formati da un insieme di «occhi più piccoli» e un apparato boccale;
  •  il torace, con due paia di ali, a volte trasformate, e tre paia di zampe;
  •  l’addome, sede dei visceri e dell’apparato riproduttore.

Presentano il fenomeno della metamorfosi, per esempio, dall’uovo di una farfalla nasce un bruco, che cresce cambiando periodicamente l’esoscheletro. Quando ha raggiunto una certa dimensione, si avvolge in un bozzolo e spesso vive solo il tempo necessario per riprodursi.
Gli Aracnidi appartengono agli artropodi chelicerati, non hanno antenne e non hanno ali, il loro corpo è diviso in due sezioni, capo-torace e addome. Il capo-torace porta gli occhi disposti in vario modo, due paia di appendici boccali (cheliceri e pedipalpi), e quattro paia di zampe, l’addome può essere unico o segmentato. I Crostacei  hanno il corpo, diviso in segmenti, è rivestito da una cuticola spessa costituita da  chitina, che forma l'organo di sostegno di questi animali,  l'esoscheletro. Il corpo è solitamente diviso in capo, torace che porta gli arti locomotori, e addome. La testa porta due paia di antenne e tre paia di arti boccali (mandibole, mascelle prime e seconde). I sessi, salvo poche eccezioni, sono separati.

  • Echinodermi

Animali marini a simmetria pentaraggiata. Caratteristico di questo gruppo è il sistema acquifero, un sistema di canali con funzione locomotoria e respiratoria, ripieno di liquido in comunicazione con l'acqua circostante. Allo stadio adulto sono principalmente bentonici. Un'altra caratteristica è la presenza di uno scheletro sotto la pelle (dermascheletro), costituito da numerose piastre calcaree , spesso fornite di tubercoli o aculei. Gli echinodermi sono caratterizzati da sessi separati. Gli Asteroidi sono chiamati stelle di mare, gli Ofiuroidi stelle serpentine gli Echinoidi ricci di mare.
CORDATI
Sono animali a simmetria bilaterale, generalmente a sessi separati. Sono caratterizzati dalla presenza della corda dorsale(o notocorda), struttura cilindrica di sostegno, almeno durante una parte del loro ciclo vitale. Il phylum è suddiviso in tre subphyla: Urocordati, presentano la corda dorsale solo nella regione caudale e solo negli stadi embrionali; nei Cefalocordati la corda permane per tutto l'arco vitale e occupa l'intera lunghezza del corpo. I Vertebrati sostituiscono la corda dorsale con un sistema scheletrico metamerico, la colonna vertebrale.  Questo subphylum comprende le seguenti classi:

  • Pesci
      • Ciclostomi o Agnati (Lamprede ) ,
      • Condroitti (pesci cartilaginei),
      • Osteitti (pesci ossei),
  • Anfibi,
  • Rettili,
  • Uccelli
  • Mammiferi.

 

 

CARATTERI DEI VERTEBRATI

  1. Tubo nervoso centrale: In posizione dorsale rispetto al sistema digerente.  Encefalo costituito da 5 vescicole:

Telencefalo, Diencefalo, Mesencefalo, Metencefalo, Mielencefalo (midollo spinale)

  1. Colonna Vertebale: Colonna metamerica.
  2. Faringe (con fessure branchiali): si aprono direttamente all’esterno (in animali acquatici o durante una fase del ciclo biologico)
  3. Apparato Circolatorio: Cuore ventrale a sistema chiuso. Sangue. Contiene globuli rossi con Emoglobina
  4. Locomozione: per mezzo di arti  impari (pinna) e pari (pinne o arti)
  5. Scheletro: costituito da tessuto connettivo, cartilagineo, e tessuto osseo tipico dei Vertebrati (endoscheletro)
  6. Epidermide: elabora scleroproteine specifiche: le Cheratine
  7. Riproduzione sessuata: a sessi separati (ovipari, ovovivipari o vivipari)
  8. Simmetria Bilaterale: corpo metamerico e 3 foglietti embrionali (ectoderma, mesoderma, endoderma)
  9. Testa: Processo di cefalizzazione (il cranio protegge il Sistema Nervoso Centrale e gli organi di senso)
  10. Collo: prolungamento anteriore della regione del tronco. Presente negli Amnioti (Rettili, Uccelli, Mammiferi)
  11. Tronco: Contiene la maggior parte degli organi interni (Sistema Digerente, Cuore, Polmoni, Reni, Sistema Uro-genitale, vasi sanguigni, ecc.)
  12. Coda: Appendice posteriore, all’origine associata alla locomozione, poi anche dedicata alla protezione, offesa, supporto, prensile
  13. Appendici: Mancano nei Ciclostomi, presenti come pinne nei Pesci Condroitti e Osteitti, come zampe nei tetrapodi (arti pari)
  14. Sistema Circolatorio: Cuore ventrale al tubo digerente:
  15. Cuore con 2 cavita’. Ciclostomi, Condroitti, Osteitti
  16. Cuore con 3 cavita’. Anfibi
  17. Cuore con 4 cavita’ : Rettili, Uccelli, Mammfiferi
  18. Sistema Respiratorio: con branchie e polmoni
    • Branchie:
      • Ciclostomi
      • Condroitti
      • Osteitti
      • Anfibi (fasi larvali)
    • Polmoni:
      • Rettili
      • Uccelli
      • Mammiferi
  1. Apparato Escretore: formato dai Reni
    • Pronefro (Stadi larvali)
    • Mesonefro
      • Ciclostomi
      • Pesci Cartilaginei
      • Pesci Ossei
      • Anfibi
    • Metanefro
      • Rettili
      • Uccelli
      • Mammiferi
  1. Sistema Endocrino: Produce Ormoni
  • PESCI

Superclasse formata da due classi ( Condroitti e Osteitti)che condividono alcuni caratteri:
forma del corpo idrodinamica, respirazione mediante branchie, temperatura del corpo
variabile (sono cioè eterotermi),il cuore formato da due cavità e la circolazione sanguigna  è semplice (il sangue passa una volta sola per il cuore).

  • Condroitti
  • caratterizzati da uno scheletro interno cartilagineo, cute ricoperta di scaglie, dette scaglie placoidi, formate da dentina e smalto; coda eterocerca (formata da due lobi asimmetrici); numerose fessure branchiali (da 5 a 7) scoperte, bocca in posizione ventrale;
  • assenza di organi di galleggiamento; fecondazione interna, alcune specie ovipare, altre ovovivipare; Ricordiamo squali e razze.
  • Osteitti
  • Hanno uno scheletro di tessuto osseo sono la classe più numerosa del gruppo dei Vertebrati, e la più abbondante negli ambienti acquatici.
  • cute ricoperta di scaglie ossee; coda omocerca (formata da due lobi simmetrici)
  • branchie comunicanti con l'esterno con una sola fessura , ricoperta da un opercolo osseo, bocca in posizione frontale; vescica natatoria funge da organo di galleggiamento;
  • fecondazione esterna, dioici. Cuore con 2 cavità, circolazione semplice. Escrezione uricotelica e ammoniotelica. Eterotermi.
  • ANFIBI
  • primi Vertebrati a conquistare le terre emerse, ancora legati all’ambiente acquatico , dove si riproducono;
  • Cute nuda e ricoperta da uno spesso strato di muco che protegge dalla disidratazione
  • Fecondazione esterna e deposizione delle uova nell'acqua
  • Larve acquatiche che respirano mediante branchie e diventano adulte attraverso la metamorfosi
  • Adulti terrestri che respirano mediante polmoni.
  •  RETTILI
  • Vertebrati terrestri  svincolati dall’acqua, anche grazie ad adattamenti dell’apparato riproduttore;
  • Corpo ricoperto di cute corneificata provvista di “squame”
  • Pelle ….funzione protettiva;2 paia di arti provvisti di 5 dita
  • Respirazione polmonare (polmoni poco evoluti)
  • Cuore formato da 4 cavità (ventricoli non ben divisi), circolazione doppia, incompleta;Escrezione urinaria uricotelica;Eterotermia
  • Processi rigenerativi (coda); Occhio con membrana nittitante (3^ palpebra)
  • Dentatura omodonte (denti tutti uguali); Uova racchiuse in un guscio coriaceo e dotate di una cavità piena di liquido, la cavità amniotica, per proteggere l'embrione.
  • Fecondazione interna e deposizione delle uova in ambiente terrestre.
  • Respirazione mediante polmoni.  Eterotermi. 4 arti, talvolta ridotti o assenti.
  • Ricordiamo 3 ordini :
    • Squamati  ( serpenti, lucertole, iguane)
    • Cheloni (tartarughe )
    • Loricati ( coccodrilli)
  • UCCELLI
  • Adattamento al volo; sterno carenato,metabolismo elevato;
  • Cute ricoperta di penne, talvolta squame trasformate;
  • Respirazione polmonare, con sacchi aerei; siringe (modificazione laringe per cantare)
  • Cuore con 4 cavità; circolazione doppia e completa;
  • Compare l’omeotermia ( capacità di mantenere costante temperatura corporea);
  • Fecondazione interna, deposizione di uova con guscio calcareo;
  • Fecondazione interna e deposizione di uova con guscio calcareo: ovipari; assenza di organo copulatore maschile;  Sperma prodotto dai testicoli e conservato in una vescicola chiamata cloaca; Eliminazione di acido urico come rifiuti azotati;
  • Ossa cave, bocca con becco e priva di denti.
  • MAMMIFERI
  • Denti Tecodonti(dentro alveoli) – Eterodonti; Cavita’ Nasali; Diaframma;
  • Cassa toracica e costole; Omeotermia; Corpo rivestito da peli o pelliccia;
  • Cute ricca di ghiandole; Palpebre mobili; Colonna vertebrale divisa in regioni
  • 4 arti; Corpo rivestito di peli; Cute ricca di Ghiandole (Mammarie,Sudoripare,Sebacee)
  • Ossicini dell’orecchio(Staffa, incudine,Martello)
  • Meato acustico esterno con padiglione auricolare
  • Occhi protetti da palpebre mobili; Dentatura difiodonte: Da latte e Definitiva
  • Pelle: Peli, Setole, Aculei, Vibrisse (tattili)
  • Ormoni – Maschili e Femminili: STEROIDI, secreti da Gonadi e Surrenali
  • Sono dotati di particolari ghiandole, sviluppate nelle femmine, rudimentali nei maschi, le ghiandole mammarieche producono un secreto, il latte,con cui è nutrita la prole.
  • Presenza di placenta che nutre il piccolo; cure parentali.
  • Polmoni alveolati a differenza di:
  • Polmoni Sacciformi (Anfibi)
  • Polmoni Parenchimatosi (Rettili)
  • Polmoni Tubulari (Uccelli)
  • Cute rivestita di peli o pelliccia; omeotermia.
  • Cuore formato da 4 cavità; circolazione doppia e completa;
  • 4 arti, encefalo molto sviluppato, fecondazione interna, quasi tutti vivipari.
  • S i sudivide in 18 Ordini, tra cui i più importanti sono:
    • Monotremi  (Ornitorinco)
    • Marsupiali (Canguro )
    • Insettivori( talpa)
    • Dermotteri ( cinocefalo)
    • Chirotteri (Pipistrelli)
    • Sdentati ( Formichiere)
    • Roditori (topo, lepre)
    • Carnivori (cani,gatti, foche)
    • Cetacei (delfini, orche)
    • Sirenii  (tricheco)
    • Artiodattili( maiale, bue)
    • Perissodattili(cavallo)
    • Proboscidati (elefante)
    • Primati ( scimmie e homo)

 

fonte: http://www.lilybaeumtest.it/res/site58982/res527580_REGNO-ANIMALE-LEZ.8-.doc

sito web: http://www.lilybaeumtest.it/

 Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 

 

Filogenesi del regno animale

 

 

 

Home

 

link
Alimentazione
link
Animali
link
Architettura
link
Arte
link
Appunti
link
Astrologia e esoterismo
link
Astronomia
link
Benessere e salute
link
Biologia
link
Botanica
link
Chimica
link
Cinema e TV
link
Comunicazione
link
Cucina
link
Diritto
link
Dizionari e enciclopedie
link
Documenti utili
link
Economia
link
Filosofia
link
Fisica
link
Fisiologia
link
Fitness
link
Geografia
link
Giochi
link
Grammatica
link
Greco
link
Informatica
link Ingegneria
link
Lavoro
link
Latino
link
Lezioni - corsi
link
Lingue
link
Letteratura
link
Matematica
link
Medicina
link Meteo
link
Moda e spettacolo
link
Musica
link
Pedagogia e pediatria
link
Psicoanalisi e psicologia
link
Religioni
link
Riassunti
link
Scienze
link
Sociologia
link
Sport
link
Storia
link
Tempo libero
link
Tesine
link
Utility
link
Viaggi

 

Top

 

Filogenesi del regno animale

 

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale, pertanto non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001. I riassunti , gli appunti i testi e le citazioni contenuti nel nostro sito sono messi a disposizione gratuitamente a studenti, ricercatori, professori, tecnici con scopi illustrativi didattici e scientifici con il concetto del fair use e con obiettivo del rispetto della direttiva europea 2001/29/CE e della legge n. 633 art. 70 e dlg 68. Il sito è curato e coordinato dall’autore al solo scopo informativo e didattico. Pur ritenendo le fonti utilizzate affidabili, l'autore di questo sito non garantisce l'accuratezza e l'integrità delle informazioni contenute e pertanto declina ogni responsabilità per eventuali problemi o danni causati da errori o omissioni, nel caso tali errori o omissioni risultino da negligenza, caso fortuito o altra causa. Tutti gli appunti, le citazioni i testi e le immagini , sono proprietà dei rispettivi autori o case di produzione che ne detengono i diritti, qualora gli aventi diritto si ritenessero danneggiati dall'inserimento in questo sito dei predetti files o fossero stati inavvertitamente inseriti immagini, informazioni, testi od altro materiale coperto da Copyright saranno immediatamente rimossi e/o ne saranno citate le fonti su semplice segnalazione all' indirizzo e-mail indicato nella pagina contatti .

Gli obiettivi di questo sito sono il progresso delle scienze e delle arti utili in quanto pensiamo che siano molto importanti per il nostro paese i benefici sociali e culturali della libera diffusione di informazioni utili. Tutte le informazioni e le immagini contenute in questo sito vengono qui utilizzate esclusivamente a scopi didattici, conoscitivi e divulgativi. Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione). In questo sito abbiamo fatto ogni sforzo per garantire l'accuratezza dei tools, calcolatori e delle informazioni, non possiamo dare una garanzia o essere ritenuti responsabili per eventuali errori che sono stati fatti, i testi utilizzati sono stati prelevati da siti che li hanno messi a disposizione gratuitamente per farli conoscere nel web con scopi didattici. Se trovate un errore su questo sito o se trovate un testo o tool che possa violare le leggi vigenti in materia di diritti di autore, comunicatecelo via e-mail e noi provvederemo tempestivamente a rimuoverlo.

 


Filogenesi del regno animale

 


 

Designed by Larapedia.com 1998 -2011