Quanti sono i continenti

 

 


Quanti sono i continenti

 

I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Quanti sono i continenti

 

I continenti del mondo

 

quanti sono i continenti nel mondo

 

continenti

 

 

 

In questa cartina si vede la divisione del mondo in 5 grandi aree. Si chiamano: Europa, Asia, Africa, Americhe e Oceania. Queste grandi aree si chiamano continenti.

Il simbolo delle Olimpiadi rappresenta l’unione dei cinque continenti!!        

 

 

L’Europa e l’Asia sono unite e a volte vengono chiamate Eurasia.
Le Americhe sono due grandi continenti che si chiamano America Meridionale (o America Latina o America del Sud) e l’America Settentrionale (o Nord America). Sono uniti solo da un piccolo pezzo di terra che si chiama istmo di Panama.
L’Oceania è formata da tantissime piccole isole e dall’Australia.
L’Africa è attaccata all’Asia dall’istmo di Suez.
Alcuni geografi considerano un continente anche il polo Sud che si chiama Antartide.
Quindi in totale i continenti possono essere anche 7:  EUROPA, ASIA, AMERICA MERIDIONALE, AMERICA SETTENTRIONALE, AFRICA, ANTARTIDE, OCEANIA.

Superficie in Km2 (quanto sono grandi i continenti?)


continenti
Popolazione (quante persone ci sono?)
continentiIn Antartide non abita nessuno, perché fa troppo freddo e perché per 6 mesi all’anno non c’è la luce del sole!

continenti Rispondi alle domande.

  1. Quale è il continente più grande?

…………………………………………………………………………………………..

  1. Quale è il continente più piccolo?

…………………………………………………………………………………………..

  1. Dove abitano tantissime persone?

………………………………………………………………………………………….

  1. Dove abitano pochissime persone?

…………………………………………………………………………………………..

continenti 1. Collega con una freccia  ogni continente con la sua descrizione.
continenti      

1 AFRICA                                                          insieme all’Europa forma l’Eurasia
2 AMERICA del NORD                                                                 è attaccata all’Asia
3 AMERICA del SUD                                è attaccata all’Asia dall’istmo di Suez
4 ASIA                                                                         si chiama anche Polo Sud
5 OCEANIA                       insieme all’America Settentrionale forma le Americhe
6 ANTARTIDE             è attaccata all’America meridionale dall’istmo di Panama
7 EUROPA                                        è formata da piccole isole e dall’Australia

 

Adesso completa la carta: quale è l’istmo di Panama? Quale è l’istmo di Suez

 

In quale continente sei nato?
…………………………………………………………………………………….
E adesso, in quale continente vivi?
………………………………………………………………………………………

continenti Gli uomini hanno diviso i continenti in stati. Per decidere i confini degli stati gli uomini hanno fatto tante guerre. Oggi ci sono 194 stati.

 

continenti

 

continenti2. Colora di rosso lo stato da cui vieni tu e di verde l’Italia. Colora di blu gli stati dei tuoi compagni di classe stranieri.  Poi fai un cerchio intorno al continente in cui sei nato.

 

 

Immagini tratte da:

www.upload.wikipedia.org
www.globopix.net



Terre Emerse: terre che non sono sotto il mare.

 

Fonte: http://www.icmanzoni.org/system/files/i%20continenti.doc

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 

ESERCITAZIONE N.1                                                                       CONTINENTI  E  GRANDI  AMBIENTI

PARTI DEL MONDO

ARCHEOZOICO
(Oltre 600 milioni di anni fa)

PALEOZOICO
(da 250 a 600 milioni di anni fa)

MESOZOICO
(Da 600 a 250 milioni di anni fa)

CENOZOICO
(Da 2 a 70 milioni di anni fa)

NEOZOICO
(Fino a 2 milioni di anni fa)

A. Asia

 

-Bassopiano siberiano
-Deccan
-Tavolato Arabico

  -Monti Cerski
- Monti Verhojansk
-Catene del Sud-Est   
asiatico
-Cina Orientale

 

-Catena hymalayana

 

 

B.  Africa

 

-Tutti i tavolati africani

 

 

  -Catena dell’Atlante
-Apertura della Rift Valley

 

C. America Settentrionale

 

-Scudo canadese   
(laurenziano)

 

-Appalachi
-Pianure sedimentarie
Interior Plains   
(Canada)

 

-Montagne Rocciose
-Pianure centrali americane
Bassopiani Orinoco (Venezuela), Rio  delle
Amazzoni, Rio de la   
Plata-Paranà

 

D. America Centrale e   America Meridionale

 - Scudo guayano
-Tavolato del Brasile
-Patagonia

 

 

 -Rilievi e vulcani

 -Cordigliera della Ande

 

E. Australia

 

 -Scudo australiano

 

-Gran Catena Divisoria

 

 

  -Alpi neozelandesi
-Alpi australiane

 

F. Oceania

 

 

 

 

  -Atolli corallini e isole vulcaniche

G. Antartide

 

-Frammento della Pangea

 

 

 

H. Europa

 

-Scudo baltico

  -Monti della Scozia
-Norvegia-Irlanda
-Massiccio Centrale
-Meseta spagnola
-Catena dei Vosgi
-Catena degli Urali

 

-Pianure dell’Europa
settentrionale

  -Catena dei Pirenei
-Rilievi delle Alpi e degli        
Appennini
-Alpi Dinariche
-Monti Rodopi
-Catena del Pindo

 

-Glacialismo

N.B. Le risorse minerarie sono concentrate negli Scudi e nelle Piattaforme Continentali di vecchia formazione. Il Carbone si trova nelle aree mesozoiche e cenozoiche ossia nelle pianure sedimentarie.

 

 

RIFLESSIONI

Conoscere le vicende geologiche dei continenti ci permette di comprendere le cause che hanno portato alla formazione dei giacimenti di minerali utili e di risorse energetiche.
Perché si possa parlare di “giacimento”, bisogna che si sia verificata una serie di eventi di natura chimica, fisica e climatica che abbiano provocato un accumulo di minerali ricchi di questi elementi.
Occorre, inoltre fare una distinzione tra risorse e riserve, in quanto con il primo termine si intende una quantità di minerali localizzata e di possibile sfruttamento; mentre con il secondo termine, si intende
una parte di queste risorse per la quale esistono condizioni economiche, tecnologiche e politiche che ne consentono l’utilizzo.
E’ possibile affermare che in generale le terre più antiche sono ricche di risorse sfruttabili.

In Europa è possibile distinguere due aree, una nella parte Centro-Settentrionale dove affiorano rocce archeozoiche dello Scudo baltico e le montagne di origine ercinica del Paleozoico e l’altra nellparte
Meridionale/Mediterranea geologicamente giovani e più povere di risorse.
Nei terreni più antichi si rinvengono giacimenti di: oro, cromo , platino, ferro (Lorena, Svezia, Inghilterra centrale, Asturie spagnole, Urali), carbone (nella Ruhr e nella Saar in Germania, nelle Midlands e
Scozia in Gran Bretagna, in Alta Slesia in Polonia, in Vallonia e Campine  in Belgio, negli Urali).
I carboni fossili sono il risultato della trasformazione di fusti di piante arboree costituenti in prevalenza, le grandi foreste (300 milioni di anni/Carbonifero) che ricoprivano le terre emerse europee. Coperti dai
Sedimenti e sottoposti a elevate  pressioni, i resti vegetali si sono arricchiti di carbonio, originando carboni pregiati.
Il petrolio è localizzato nei giacimenti off-shore del Mare del Nord (5% produzione mondiale).
Il gas naturale è localizzato nella regione di Groninga Paesi Bassi, nella Transilvania Romania, nella regione del Caucaso sett.,  bacino del Volga,  Urali e Siberia in Russia
Le materie prime energetiche si sono formate attraverso un processo di decomposizione e fermentazione, ad opera di batteri anaerobi, di microflora e microfauna marina ricoperte da sedimenti
(Teoria organica).
Gli idrocarburi si trovano nelle pianure quaternarie e nelle piattaforme continentali di alcuni mari.

In Asia è possibile distinguere cinque grandi regioni: la pianura artica e subartica ( Siberia); gli altopiani centrali (Kazakistan, Mongolia, Cina Interna); le pianure, penisole e isole montuose dell’est
(Manciuria, Cina, Corea, Giappone; le penisole e isole del sud (India, Ceylon, Myanmar, Indocina, Indonesia, Filippine);gli altopiani e le penisole dell’ovest (Afghanistan,  Iran, Arabia, Anatolia).
Al centro, nel Tibet, un enorme nucleo montuoso irradia le sue propaggini.
A sud delle barriere montuose centrali troviamo due tavolati che sono geologicamente tra le zone più antiche della Terra: la penisola di Arabia Saudita e il Deccan. Tra i due tavolati e la catena alpino 
Himalayana si estendono le pianure alluvionali originate dai fiumi Tigri ed Eufrate, Indo e Gange-Brahmaputra. Formazioni vulcaniche, oltre che in Indonesia, sono numerose anche nei cordoni insulari delle
Filippine, delle Ryukyu, del Giappone e isole Curili.

In America sino ad un’epoca geologica relativamente recente i due sub-continenti rimasero divisi ( l’America Centrale si forma solo nel Cenozoico, per complessi moti orogenetici). Quando tra la fine del
dell’era Paleozoica e l’inizio dell’era successiva Mesozoico (180 milioni di anni fa), l’originario unico blocco, la Pangea, si spezzò, l’odierna America Settentrionale entrò a far  parte della Laurasia e fu unita
al blocco euroasiatico siberiano, mentre l’America Meridionale fu inclusa insieme all’Africa, all’Australia, all’Antartide e all’India, nel Gondwana.
In entrambi i continenti si ritrova una massa continentale della lontanissima era Archeozoica, i cosiddetti scudi: nel nord lo Scudo canadese (o laurenziano), nel sud lo Scudo guayano-brasilense.
Inoltre, nei moti orogenetici del Cenozoico si formarono le Montagne Rocciose e le Ande; nel Paleozoico si formarono gli Appalachi e nel cuore dei due continenti si aprirono grandi distese
Pianeggianti, ricoperte da formazioni sedimentarie.

In Africa il sistema montuoso alpino, le montagne dell’Atlante si sono formate nell’era Cenozoica. Gran parte del continente è un immenso tavolato: si tratta di rocce antichissime, formatesi  tra le 
ere archeozoiche e paleozoiche  nelle quali i  corsi d’acqua hanno inciso valli e gole profonde.
In questo continente si estrae 1/10 del petrolio mondiale.

 

Fonte: http://www.lucianabenincaso.it/CONTINENTI%20E%20GRANDI%20AMBIENTI.doc

Sito web : http://www.lucianabenincaso.it/

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

Continenti del mondo

 

 

Quanti sono i continenti

 

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Quanti sono i continenti

 

Termini d' uso e privacy

 


Quanti sono i continenti