Alfabeto italiano

 


Alfabeto italiano

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Alfabeto italiano

 

L’alfabeto italiano

 

L'alfabeto si compone di 21 lettere: a, b, c, d, e, f, g, h, i, l, m, n, o, p, q, r, s, t, u, z

 

A queste 21 lettere, vanno aggiunte 5 che non fanno parte dell’alfabeto italiano e che servono per i nomi stranieri. L’alfabeto, comprensivo di queste 5 lettere, tra parentesi, è il seguente:  a, b, c, d, e, f, g, h, i, (j), (k), l, m, n, o, p, q, r, s, t, u, (w), (x), (y), z

 

Le lettere maiuscole dell’alfabeto, includendo, tra parentesi, le 5 lettere per le parole straniere: A, B, C, D, E, F, G, H,(J), (K), I, L, M, N, O, P, Q, R, S, T, U, (W), (X), (Y), Z

 

La pronuncia: a, bi, ci, di, e, effe, gi, acca, i, (i lunga), (cappa), elle, emme, enne, o, pi, qu, erre, esse, ti, u, vi o vu, (vu doppia), (ics), (ipsilon), zeta

 

I nomi di tutte le lettere dell'alfabeto sono di genere femminile e si sottintende che dinanzi ad esse venga posta la parola lettera. Ad esempio: la lettera a, oppure la a.

 

Le lettere j, k, w, x, y

 

  • La lettera j si adoperava una volta come vocale invece dei due i. Ora si trova nei nomi stranieri e in alcuni cognomi (Ojetti o Rejna), in alcuni nomi propri (Jolanda, Jacopo, Jago, Jole), in alcune parole (juta, jella, jettatore, jodio) che si possono scrivono anche con la i semplice. Con la j si scrivono Jugoslavia, jugoslavo, Jonio, jonico. Le parole che hanno per iniziale la j vogliono le forme dell'articolo uno e lo: ad esempio, lo jodio, uno jugoslavo.

 

  • La lettera k, all'infuori dei nomi stranieri o di derivazione straniera entrate nella lingua italiana, si usa solo come abbreviazione di chilo: ad esempio km (chilometro), kg (chilogrammo), kl (chilolitro), kw (chilowatt).

 

  • La lettera w  è usata solo in parole straniere, pronunciata come nella lingua d'origine; ad esempio: walzer (pronuncia valzer); clown (pronuncia claun). A volte è sostituita dalla lettera v. In chimica la w è il simbolo del volfranio; come abbreviazione, w significa evviva; capovolta significa abbasso.

 

  • La lettera x si usa nei nomi stranieri o d'origine straniera (esempio: Bixio); nella parola ex per indicare un titolo che una persona non possiede più (esempio: ex-deputato); nel linguaggio matematico per indicare una quantità ignota. Le parole che iniziano per x vogliono l'articolo lo, gli, uno (lo Xanto, gli xilografi, uno xilografo). A volte si sostituisce con la s. L a X maiscola indica persona che non si vuole nominare.

 

  • La lettera y si usa solo in parole straniere; a volte è sostituita con la i; (yòle diventa iòle). In algebra indica, dopo la x, la seconda incognita.

 

Fonte: http://www.folliero.it/italiano/01_01_alfabeto.doc

Autore del testo: Prof. Attilio Folliero – www.folliero.eu

Parola chiave google : Alfabeto italiano tipo file : doc

 

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Alfabeto italiano

 

Termini d' uso e privacy

 

 

 

 

Alfabeto italiano