Subordinate Greche

 


Subordinate Greche

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Subordinate Greche

 

 

 

 

Subordinate Greche

 

DICHIARATIVA

              ..

Introdotta da verbi “opinativi” (pensare, credere, ritenere, affermare…)

 

  • wV/ oti + indicativo / ottativo “obliquo”

 

            in dipendenza da tempo principale/ in dipendenza da tempo storico (si traduce imperfetto indicativo)

 

N.B. i verba sentiendi  (verbi di percezione) e  i verba affectuum (quelli che esprimono un sentimento dell’animo ) reggono preferibilmente la dichiarativa al participio predicativo

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

INFINITIVA (OGGETTIVA E SOGGETTIVA)

                    ..                                            ..Presente per azione contempor.                 ..

 Soggetto in accusativo + verbo all’infinito                 ..futuro per azione poster.

 

 

                                                                                                              ..Aoristo/ perfetto per azione anter.

----------------------------------------------------------------------------------------------------

INTERROGATIVA INDIRETTA

 

Mantiene tempi e modi che avrebbero nella forma diretta (dunque si può trovare un presente laddove la traduzione richiederebbe un tempo storico); in dipendenza da tempo storico può  avere però anche l’ottativo obliquo

 

  1. SEMPLICE
  • Introdotte da pronomi interrogativi (tiV, ti_ ostiV, htiV, oti....) o avverbi interrogativi (es. pou= dove)
  • Introdotte da ei/ ean   (SE) se sono DUBITATIVE (ovvero se esprimono un dubbio)

 

  1. DISGIUNTIVA

Introdotta da particelle disgiuntive:

  • poteron / potera... h (se…. o)..
  • Eite... eite ..(se…. o)..
  • Ei... h           ..(se…. o)..

      

  1. RETORICA

È  quella di cui si conosce già la risposta ed è introdotta da apposite particelle:

    • ara (=se) per risposta incerta        ..= lat. -NE
    • ara ou (=se non ) per risposta affermativa    = lat. NONNE
    • ara mh (=se) per risposta negativa ..= lat. NUM

----------------------------------------------------------------------------------------------------

FINALE

 

Implicita:

  • participio futuro (da solo o preceduto da wV per valore intenzionale)

 

Esplicita:

  • ina- opwV- wV + CONGIUNTIVO/ OTTATIVO

                        In dipendenza da tempo principale / In dipendenza da tempo storico

---------------------------------------------------------------------------------------------------

 

CAUSALE

 

Implicita:

  • participio congiunto (presente, aoristo, perfetto) da solo o preceduto da queste particelle:

ate- oion- oia se la causa è oggettiva, cioè certa

wV se la causa è soggettiva, cioè supposta  dall’autore

 

Esplicita: Costruita con l’indicativo o con l’ottativo “obliquo” introdotti da:

  • oti- dioti- wV = poiché       (causali in senso proprio)
  • Epei- epeidh- ote = dal momento che (causali- temporali)
  • Ei (=se)- oti (= che)           (causali- dichiarative rette da verba affectuum come qaumazw, aiscunomai…)     

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

CONSECUTIVA

 

  • WV/ wste + indicativo se la conseguenza è certa
  • WV/ wste + soggetto in accusativo e verbo all’infinito se la conseguenza è possibile

 

N.B. se nella reggente ci sono alcune parole “spia” come toioutoV / tosoutoV la consecutiva può essere espressa anche con i pronomi correlativi ai precedenti oioV/ osoV + infinito

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

TEMPORALE

Costruita con indicativo/ congiuntivo/ ottativo/ infinito  (solo per prin) introdotti da:

 

  • Ote, opote, hnika, wV  = quando
  • EwV, este, mecri, acri, acri ou = mentre, finché
  • Epei, epeidh= dopo che
  • Epei prwton, epeidh tacista= non appena
  • Epeidan = quando/ qualora
  • Prin  (con avverbi anticipativi nella reggente: proteron / prosqen, che non si traducono)

------------------------------------------------------------------------------------------------

CONCESSIVA

 

Implicita:

  • participio congiunto (da solo o introdotto dalla congiunzione kaiper= sebbene)

 

Esplicita:

  • ei kai, kai ei, ean kai, kai ean + tempi e modi usati per le ipotetiche

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------

RELATIVA

 

    • Si chiama propria se non ha alcuna sfumatura.
    • Si chiama impropria se ad essa è associata una sfumatura finale, consecutiva, ipotetica….

 

Implicita:

participio attributivo (concordato in genere, numero e caso con un sostantivo)

 

Esplicita:

  •   ostiV, htiV, oti- osper, hper, oper- oste, hte, ote (pronomi relativi) /  avverbio relativo (es. ou= dove...) + indicativo/ congiuntivo/ ottativo

----------------------------------------------------------------------------------------------------

 

COMPARATIVA

  • wV, wsper, opwV, kaqaper. (=come) .......... ............................................................................................. ... (correlativi nella reggente: wV/ outwV= così))
  • oion (=quale) ....................................................................................................................................... ............... (correlativi nella reggente:.... toion=quale)
  • oson, osw (=quanto)............................................................................................................................. ............... (correlativi nella reggente:toson, tosoutw= quanto)

.

COMPARATIVA IPOTETICA:

  • wsper an ei/ osonper an ei + ottativo/ indicativo di tempo storico (come il periodo ipotetico di III- IV tipo)

.

.

IPOTETICA................ (PERIODO IPOTETICO)

.

TIPO

PROTASI

APODOSI

ESEMPIO

I

Ei + indicativo

Indicativo/ imperativo

Ei tauta legeiV, amartaneiV

II

Ean + congiuntivo

Indicativo/ imperativo

Ean tauta leghV, amartaneiV

III

Ei + ottativo

Ottativo + an

Ei tauta legoiV, amartanoiV an

IV

Ei + indicativo di tempi storici (imperfetto- aoristo)

Indicativo di tempi storici (imperfetto/ aoristo) + an

Ei tauta elegeV, hmartaneV an

.

.

Attenzione a non confonderle con il periodo ipotetico!!!

 

Fonte: http://scuolaeculturaoggi.myblog.it/media/02/00/2335680685.doc

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Parola chiave google : Subordinate Greche tipo file : doc

 

Subordinate Greche

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Subordinate Greche

 

Termini d' uso e privacy

 

 

 

 

Subordinate Greche