Il vocativo

 


Il vocativo

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Il vocativo

 

IL VOCATIVO

 

Il vocativo è l’unico caso latino che svolge un’unica funzione: si usa per il complemento di vocazione, facilmente riconoscibile perché generalmente posto tra due virgole o all’inizio di frase, seguito da una virgola.

Es. Cenabis bene, mi Fabulle, apud me: Cenerai bene, o Fabullo, presso di me

      Catulle, quid est? Che cosa c’è? o Catullo.

A volte il vocativo può essere preceduto da “o”

Es. O fidissima spes Teucrum: O fedelissima speranza dei Teucri.

 

Fonte: http://www.liceodavigonicoloso.it/classi/elenadelucchi/sint_casi.doc

Autore del testo: prof. Elena Delucchi Sito web : http://www.liceodavigonicoloso.it/

Parola chiave google : Le concordanze tipo file : doc

 

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Il vocativo

 

Termini d' uso e privacy

 

 

 

 

Il vocativo