Come si scrive un curriculum

 

 


Come si scrive un curriculum

 

I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

 

IL CURRICULUM VITAE

e’ un biglietto da visita che illustra il percorso formativo e professionale ma anche le proprie aspirazioni e interessi, dal momento che è una diretta presentazione si deve avere cura nel redigerlo.

Il cv viene utilizzato per tre scopi principali:

  • Come risposta agli annunci che esplicitamente ne richiedono l’invio
  • Come memorandum da lasciare all’interlocutore alla fine di un colloquio
  • Come nostro contatto di “autocandidatura”

Indicazioni utili per redigere un curriculum vitae

Un buon curriculum deve essere:

chiaro            
curato nell’impaginazione, scritto ordinatamente, con evidenziazione di parti con paragrafi staccati e frasi sottolineate in grassetto.
preciso          
nelle informazioni che vengono fornite (periodi di lavoro, nomi aziende, titoli formativi), concreto nelle eventuali realizzazioni espresse, corretto, senza errori ortografici.
facile da leggere
di stile succinto anche se non stringato,che invogli a essere letto, scorrevole e agevolmente leggibile, diretto,con uso della prima persona.
calibrato
personalizzato a seconda dell’azienda/ente a cui ci si rivolge e al profilo/posizione richiesta

Nota

Verificare l’impostazione del cv prima di spedirlo (anche con il supporto dell’operatore placement) e aggiornarlo periodicamente.

Ricordare che su internet si possono trovare i siti ufficiali delle agenzie per il lavoro presso le quali lasciare il proprio cv e vagliare le richieste del momento, anche nei siti delle grandi aziende vi è lo spazio dedicato all’inserimento online dei curricula.

Per la stesura del curriculum vitae europass si rimanda alle specifiche linee guida e format.

Informazioni da fornire e impostazione

Informazioni per farci “trovare”

Viene solitamente consigliato di porre in alto a sinistra, area che è subito in evidenza al primo sguardo del selezionatore, i dati utili a farci contattare:

  • cognome e nome
  • indirizzo (residenza/domicilio)
  • numero di telefono e/o cellulare
  • eventuale e-mail

Esperienza professionale
Solo nel caso di prima assunzione, per le persone che hanno appena terminato gli studi, si consiglia di porre subito la formazione, mentre negli altri casi, in cui vi sia almeno una esperienza lavorativa, viene messa in evidenza come prima parte del cv direttamente l’esperienza professionale. Successivamente le precedenti esperienze.
Per ognuna di esse dovranno essere forniti:

  • periodo di assunzione (da …. a …..)
  • nome azienda e tipologia o settore di attività
  • qualifica o ruolo ricoperto
  • attività svolte e responsabilità

Formazione

Indicare i titoli di studio conseguiti e gli eventuali corsi di formazione e specializzazione:

  • formazione universitaria con date e titoli acquisiti (eventuali frequenze anche non concluse se considerate significative),
  • formazione professionale tramite specializzazioni o corsi anche aziendali; specificare eventuali patentini o attestati di frequenza.

Competenze linguistiche e informatiche

Indicare se sono state acquisite competenze a livello medio tramite corsi o da autodidatti.
Citare come capitolo a parte le lingue straniere e la conoscenza di programmi informatici.
Specificare eventuali patentini o attestati di frequenza.

Capacità e competenze professionali

Un valido aiuto per la compilazione di questa sezione può essere fornito dal Progetto Professionale, vedi pag. 25.

Attività extraprofessionali e interessi

Vengono citate le attività extraprofessionali se arricchiscono il profilo, evidenziando conoscenze e capacità specifiche acquisite.

Dati generali

Al termine vengono poste le informazioni relative a data di nascita e situazione familiare.
Possono essere aggiunte, oltre a citarle nella lettera di accompagnamento, disponibilità a trasferimenti, a trasferte, alla formazione per qualificazione.

Privacy: ricordarsi di scrivere e dare autorizzazione all’utilizzo dei dati in base al decreto legislativo 196/03.

N.B. la cronologia nel curriculum vitae è sempre inversa (= prima le esperienze più recenti)

Autovalutazione del curriculum vitae

Per valutare il proprio curriculum ponetevi la seguente domanda:
“il curriculum evidenzia chiaramente e rapidamente i miei punti forti per rispondere alle offerte di lavoro?”

Dovrete leggere il vostro curriculum in due tempi:

1) prima lettura: la leggibilità

La forma deve servire al contenuto e facilitare un accesso rapido all’informazione utile per chi esamina la vostra candidatura.
Leggete rapidamente il vostro curriculum e provate a rispondere alle seguenti domande:
1. l’esaminatore può accedere rapidamente all’informazione che gli interessa?
2. quali informazioni emergono dal mio curriculum: competenze, profilo, esperienza?
3. il testo è di facile lettura?
4. si distinguono bene le diverse parti che compongono il curriculum?
5. sono valorizzati i punti di forza con un utilizzo corretto dello spazio e della grafica?
6. in conclusione, questa prima lettura vi sembra possa motivare l’esaminatore a proseguire l’esame della vostra candidatura?

2) seconda lettura: il contenuto

Leggete con attenzione il vostro curriculum concentrandovi sul contenuto:
“qual è il messaggio principale che riguarda il mio profilo, le mie competenze?
Ponetevi le seguenti domande:
7. i diversi punti sono differenziati?
8. i punti di forza per l’offerta alla quale sto rispondendo sono sufficientemente evidenziati?
9. il curriculum evidenzia abbastanza le mie competenze affinché coincidano con le esigenze dell’offerta?
10. si evidenziano dal mio curriculum le realizzazioni concrete relative ai lavori svolti più recentemente?
11. oppure mi sono limitato ad una descrizione teorica del mio ruolo?
12. la scelta di presentazione cronologica o funzionale è quella che valorizza meglio i miei punti di forza?
13. questo curriculum convince o fa nascere dubbi o esitazioni?

 


CURRICULUM VITAE DI
MARIA PALLA

DATI PERSONALI
Luogo e data di nascita: Cosenza, ----
Residenza: ----
Domicilio: ----
Tel/Fax: ----
Cell. ----
e-mail: ----
C.F.: POIYUHBFGHJJJJ

TITOLI DI STUDIO
30 novembre 2004    
Laurea in Scienze della Comunicazione presso Università degli Studi di Siena, con votazione 110 e lode. Titolo della tesi: “La comunicazione nelle zone di Guerra

A.S. 1999 - 2000
Diploma Liceo Scientifico presso Istituto” G.B. Scorza” città Cosenza con votazione 98/100

CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE /SPECIALIZZAZIONE
ott 05 - gen 06           
Master in Amministrazione e Gestione delle Risorse Umane della durata di 400 ore c/o Gestioni e Management, Roma.

ESPERIENZE PROFESSIONALI
ott- gen 2006 
Tirocinio post-lauream presso la CoopSociale ARTE di Lamezia Terme negli ambiti della Psicologia Evolutiva e della Psicologia Sociale (Somministrazione di un questionario sulla soddisfazione lavorativa, valutazione e modifica del processo di selezione)

ago 05 - sett 2005
Oviesse S.r.l Via L da Vinci, Roma, contratto a tempo determinato full time.
Ruolo: addetta alla cassae commessa di reparto.

mar-giu 05
Istruttrice di just pump presso la palestra Body Building Center di Cosenza

mag-giu 03
Creazione e Immagine, V G. Garibaldi, Terni.
Progettazione ed Erogazione di corsi di formazione professionale ed organizzazione di eventi culturali.
Presso l’ufficio stampa dello studio ho contribuito a promuovere l’organizzazione del progetto di Modamovie, giunto ormai alla nona edizione, che fonde arte, cinema e moda, scrivendo articoli tramite posta elettronica ed inviandoli presso le redazioni delle testate giornalistiche locali.

LINGUE STRANIERE
Inglese
Ottima conoscenza della lingua inglese parlata e scritta
2004
Certificato del Trinity presso la Trinity Academy Club di Via Roma, Cosenza

Spagnolo
Buona conoscenza della lingua spagnola parlata e scritta

lug 02- ago 02
Soggiorno in Spagna nella Città di Zaragoza ( Jaca ) presso la Universidad de los extranjeros.

 

COMPETENZE INFORMATICHE
Buona conoscenza e utilizzo del pacchetto Office e dei principali software di gestione della posta elettronica. Ottima capacità di navigare in Internet per acquisire informazioni ed effettuare ricerche.
Corso di formazione per il conseguimento della ECDL della durata di 60 ore presso l’Università degli Studi di Siena.

CAPACITA’ E COMPETENZE RELAZIONALI E ORGANIZZATIVE

Capacità di lavorare in gruppo maturata durante le molteplici esperienze di progetti universitari volti all'organizzazione di eventi e seminari presso la Facoltà di Lettere e Filosofia e in molteplici situazioni in cui era indispensabile la collaborazione tra figure diverse e la cooperazione tra collaboratori e subordinati.
Capacità comunicative legate all’esperienza d’insegnamento e di guida didattica.
Puntualità nel rispettare gli impegni lavorativi acquisita durante i mesi di tirocinio e durante gli studi.

 

INTERESSI PERSONALI E ATTITUDINI
Dedico la maggior parte del mio tempo libero all’attività fisica, insegno just pump e fit boxe. Svolgere il mio lavoro in palestra ha sicuramente facilitato lo sviluppo di capacità relazionali. Viaggio molto, amo suonare la chitarra e le percussioni nei momenti di relax. Passione per il motociclismo e per il pattinaggio.

Presto consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della D.lgs. 196/03

 


Curriculum Vitae di Anna Bianchi

DATI PERSONALI
Luogo e data di nascita: Siena, 18 aprile 1983
Residenza: Via xxxxx, 2 Siena (SI)
Tel: 0577-xxxxxx
Cell. 338 xxxxxxxx
e-mail: xxxxx@yahoo.it

ESPERIENZE PROFESSIONALI

Da Febbraio 2008- ad oggi:
Azienda Agricola XXXXXXX Srl di Poggibonsi (SI)
- Responsabile ufficio commerciale Italia/Estero
- Gestione dell’enoteca dell’azienda, degustazioni, vendite e contatto con la clientela
Competenze acquisite:
Svolgimento pratiche d’inserimento ed elaborazione ordini
Bollettazione fatturazione e compilazione documenti doganali
Contatto con clienti e fornitori
Organizzazione fiere
Conoscenza del mercato enologico e dell’enologia in generale

Marzo 2006 – Gennaio 2008
XXXXXXXX srl, ditta di forniture arredamento di SIENA (SI)
- Responsabile unica dell’ufficio commerciale Italia/Estero
Competenze acquisite:
Gestione di tutte le attività commerciali interne
Bollettazione e fatturazione
Preparazione offerte
Gestione delle pratiche e dei contratti
Coordinamento delle relazioni tra area manager, agenti, distributori e partner commerciali in Italia e all’estero
Analisi dei fabbisogni della clientela

Giugno 2002 –Febbraio 2006
Agenzia XXXXXX di Siena
- Collaboratrice autonoma con mansioni sia di front office che back office
Competenze acquisite:
Rapporto con il pubblico
Risolvere problemi

Febbraio-Maggio 2000
Azienda di grande distribuzione “XXXXXX” di Berlino (Germania)
Svolgimento di diverse mansioni di collaborazione nell’ambito del progetto della Comunità Europea LEONARDO DA VINCI

Maggio-Luglio 2004
Stage presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del COMUNE DI SIENA

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Febbraio 2005 – Gennaio 2006
Master di primo livello in “xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx” presso l’Università degli studi di Siena
Marzo 2005
Corso di formazione per operatori volontari in ambito carcerario organizzato dell’Arciconfraternita di Misericordia di Siena
1997-2004
Corso di laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli studi di Siena (inglese e tedesco).
Data di conseguimento della laurea: 10-06-2004 con voto di 110 su 110.
a.a. 2001- 02
Nell’ ambito del corso di studi ho svolto un progetto ERASMUS della durata di sei mesi presso l’ Università di Vienna
a.a. 1996-97
Conseguimento della maturità presso il liceo xxxxxx di Siena

LINGUE STRANIERE

Inglese
Ottima conoscenza della lingua inglese parlata e scritta
Marzo 2002
Conseguimento del First certificate in English dell’Università di Cambridge.

Tedesco
Buona conoscenza della lingua tedesca parlata e scritta
              Attualmente frequentante corso di conversazione presso Università Popolare di Siena
Francese
Conoscenza scolastica

COMPETENZE INFORMATICHE

Buona conoscenza e capacità di utilizzo del Pacchetto Microsoft Office, Corel, Internet Explorer e Posta Elettronica. Corso di formazione per il conseguimento del patentino europeo per il computer ECDL
Buona capacità di lavoro con AS400, Teseo e del software Codesoft 6 Enterprise

CAPACITA’ E COMPETENZE RELAZIONALI E ORGANIZZATIVE

Le mie esperienze in azienda mi hanno permesso di acquisire buone capacità organizzative, relazionali e comunicative, attitudine alla negoziazione e mediazione, al problem solving, orientamento alla customer satisfaction e al lavoro di gruppo.
So lavorare per obiettivi e con buona autonomia.
I miei studi e le mie esperienze all’estero mi hanno dato una forte adattabilità, dinamismo, flessibilità e predisposizione ai rapporti interpersonali. Mi piace inoltre lavorare in ambienti multiculturali.

INTERESSI PERSONALI E ATTITUDINI

Adoro viaggiare anche per lavoro.
Mi piace fare sport. Amo il cinema e la lettura.

Altre esperienze
Ottobre-Dicembre 2004  
Volontariato presso il centro per immigrati italiani del centro culturale XXXX

Patente
B (automunita)

Presto consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della D.Lgs.196/03

 

Autore del testo : M. Palla

 

Fonte: http://www.unisi.it/dl2/20090507133449433/curriculumvitae.doc

 

 

 

 


 

IL CURRICULUM VITAE      

                                                               

Scrivere il proprio curriculum vitae rappresenta il primo momento di riflessione sulla propria storia personale e professionale. E’ infatti necessario ripercorrere le principali tappe della propria vita e indicare con precisione cosa si è fatto e per chi. Il curriculum costituisce, in molti casi, l’unica forma di presentazione, come un biglietto da visita, nei confronti di un potenziale datore di lavoro; deve essere quindi molto curato, anche da un punto di vista formale, deve essere infatti facile leggerlo e deve contenere le informazioni che consideri più importanti. Di seguito forniamo indicazioni su come scrivere un curriculum ed alcuni esempi e modelli.

 

Definizione

Il curriculum vitae è la presentazione delle esperienze di studio, di lavoro, degli interessi e, in alcuni casi, delle competenze maturate nell’ambito extraprofessionale.
Si tratta di un documento personale in cui le proprie caratteristiche professionali devono essere presentate in maniera da essere il più possibile aderenti alla proposta di lavoro alla quale si risponde. Per questo motivo è meglio rivederlo ogni volta che lo proponiamo per valorizzare, tra le esperienze fatte e le competenze possedute, quelle più adeguate e coerenti alle circostanze.
Il CV viene presentato per:

  • rispondere ad un annuncio su un giornale;
  • inviarlo ad aziende potenzialmente interessate;
  • consegnarlo a società di consulenza e di selezione che raccolgono candidature.

 

Diversi tipi di cv

Il più tradizionale è il CV cronologico ed è composto da una lista cronologica delle esperienze precedenti:

  • a partire dalla più datata alla più recente, adatto soprattutto per chi ha una esperienza lavorativa ancora breve
  • dalla più recente alla più datata: utile se si deve esaltare il proprio percorso professionale, se si ha un’esperienza lunga e diversificata o se si ha un percorso molto specialistico.

Il CV funzionale invece enfatizza le caratteristiche valutate più coerenti all’obiettivo della candidatura: le diverse attività lavorative sono raggruppate in sezioni logiche, funzioni o settori, senza nominare le organizzazioni presso le quali ciascuna esperienza è stata realizzata. Anche questo tipo di curriculum è adatto per chi ha ricoperto molti incarichi e ha lavorato in molte aziende.
In ogni caso un curriculum efficace deve:

  • essere chiaro, preciso e corretto nella forma;
  • creare una prima impressione favorevole;
  • stimolare l’interesse verso il candidato/a;
  • convincere dell’utilità dell’assunzione in relazione al problema dell’azienda;
  • essere accompagnato da una lettera di accompagnamento.

Di seguito sono indicate le regole di contenuto fondamentali nella stesura di un curriculum:

  • sinteticità: essere conciso nelle parole e ricco nei fatti (al massimo di due pagine), le persone a cui inviate il vostro CV ne leggono molti;
  • completezza: essere esauriente, riportando tutte le informazioni essenziali per la valutazione, l’obiettivo è dimostrare di aderire il più possibile al profilo richiesto;
  • originalità: evitare il CV fotocopia ma personalizzare la forma;
  • sincerità: non mentire sulle informazioni riportate, spesso vengono verificate.

Nell’evidenziare le proprie capacità e competenze, se è possibile, è opportuno fornire esempi concreti sottolineando i risultati ottenuti (ad es. “aumentate del 10% le vendite di prodotti destinati ad un pubblico giovane).
Un buon curriculum deve avere inoltre una buona qualità grafico-visiva, deve essere piacevole non solo da leggere ma anche da vedere. Più in particolare deve essere:
chiaro

  •  scrivere col PC;
  •  utilizzare carta bianca formato A4;
  •  staccare bene i paragrafi;
  •  sottolineare i titoli.

preciso

  •  precisare bene le date dei diversi periodi di studio e lavoro;
  •  riportare la data di redazione;
  •  firmare in originale.

Ci sono inoltre degli errori da evitare:

  • allegare certificati e documenti se non espressamente richiesti;
  • allegare fotografie se non espressamente richieste;
  • indicare referenze, se non esplicitamente richiesto;
  • dimenticare di inserire la dicitura che autorizza il destinatario del CV all’utilizzo dei dati personali ai sensi della normativa vigente. Un esempio di tale dicitura può essere “Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/03” riportata in calce sia al CV che alla lettera di accompagnamento, non necessariamente, infatti, i due documenti vengono archiviati insieme.
  • formulare richieste sulla retribuzione.

A seguire viene riportata la struttura-tipo da seguire nella costruzione del curriculum. Evidentemente lo schema può variare a seconda del tipo di esperienze e del destinatario.

DATI PERSONALI

- Cognome
- Nome
- Luogo e data di nascita
- Indirizzo di residenza
- Indirizzo di domicilio (se diverso)
- Recapiti telefonici
- Indirizzo e-mail ( se posseduto)

STUDI E FORMAZIONE

- Formazione scolastica: data, titolo di studio, istituto, votazione (solo se alta)
- Corsi di formazione professionale: data, titolo corso, istituto, valutazione finale
- Altre esperienze formative

CONOSCENZE LINGUISTICHE

-Lingue conosciute
-Livello di conoscenza della lingua scritta e parlata
-Eventuali corsi di lingua: data, istituto, valutazione finale

CONOSCENZE INFORMATICHE

Linguaggi informatici conosciuti
livello

ESPERIENZE PROFESSIONALI

Stage: durata, luogo, mansioni
Esperienze lavorative: anno di inizio e fine dell’esperienza, nome della società, ruolo, mansione, tipo di contratto.

ATTIVITA’ EXTRAPROFESSIONALI

Indicarle se evidenziano delle capacità o attitudini, ad es. volontariato, associazionismo.

Può essere utile, in particolare per le donne, indicare interessi o competenze non formalizzate acquisite nella loro esperienza non professionale

COMPETENZE E CONOSCENZE NON FORMALIZZATE

Capacità organizzative, capacità di ottimizzazione dei tempi e delle risorse, capacità relazionali, conoscenze relative a particolari ambienti

 


Alleghiamo inoltre il formato europeo di CV, a volte esplicitamente richiesto soprattutto per i giovani che vogliono fare esperienza all’estero.
Inoltre questo format consente di indicare le competenze personali non legate ad un contesto strettamente professionale, e può quindi costituire stimolo in tale direzione.

 

Formato europeo per il curriculum vitae

come si scrive un curriculum

 

Informazioni personali

Nome

 

[Cognome, Nome, e, se pertinente, altri nomi ]

Indirizzo

 

[ Numero civico, strada o piazza, codice postale, città, paese ]

Telefono

 

 

Fax

 

 

E-mail

 

 

Nazionalità

 

 

Data di nascita

 

[ Giorno, mese, anno ]

 

Esperienza lavorativa

           


Date (da – a)

 

[ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente ricoperto.]

Nome e indirizzo del datore di lavoro

 

 

Tipo di azienda o settore

 

 

Tipo di impiego

 

 

Principali mansioni e responsabilità

 

 

 

Istruzione e formazione

• Date (da – a)

 

[ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun corso pertinente frequentato con successo. ]

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

 

 

• Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio

 

 

• Qualifica conseguita

 

 

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

 

 


Capacità e competenze personali
Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali.

Madrelingua

 

[ Indicare la madrelingua ]

Altre lingua

 

 

[ Indicare la lingua ]

Capacità di lettura

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità di scrittura

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità di espressione orale

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità e competenze relazionali
Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione è importante e in situazioni in cui è essenziale lavorare in squadra (ad es. cultura e sport), ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Capacità e competenze organizzative  
Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attività di volontariato (ad es. cultura e sport), a casa, ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Capacità e competenze tecniche
Con computer, attrezzature specifiche, macchinari, ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Capacità e competenze artistiche
Musica, scrittura, disegno ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Altre capacità e competenze
Competenze non precedentemente indicate.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Patente o patenti

 

 

Ulteriori informazioni

 

[ Inserire qui ogni altra informazione pertinente, ad esempio persone di riferimento, referenze ecc. ]

 

Allegati

 

[ Se del caso, enumerare gli allegati al CV. ]

Sono di seguito forniti quattro esempi di curricula di donne potenziali utenti dei CPI:

  • di una neolaureata (CV cronologico);
  • di una donna con diplomata di maturità e con alcune esperienze lavorative;
  • di una giovane donna con diploma di scuola media inferiore e formazione professionale;
  • di una donna che dopo una significativa esperienza lavorativa rimane fuori dal mercato del lavoro per più di 15 anni e desidera rientrarvi (CV cronologico);
  • donna laureata con un buon bagaglio di esperienza specifica (CV funzionale)

 


 

Sono forniti cinque esempi di curricula di donne potenziali utenti dei CPI:

  1. di una neolaureata (CV cronologico);
  2. di una donna con diploma di maturità e con alcune esperienze lavorative;
  3. di una giovane donna con diploma di scuola media inferiore e formazione professionale;
  4. di una donna che, dopo una significativa esperienza lavorativa rimane fuori dal mercato del lavoro per più di 15 anni e desidera rientrarvi (CV cronologico);
  5. di una donna laureata con un buon bagaglio di esperienza specifica (CV funzionale)

 


CURRICULUM VITAE
Silvia Rossi

 

 

DATI PERSONALI            Luogo e data di nascita: Roma 20/03/1974
Residenza:       Via Aldo Moro 12 - 00100  Roma
Recapiti telefonici tel: 06/33452, cell. 349/0155895 

STUDI E FORMAZIONE    Aprile 2000
Laureta in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi La Sapienza di Roma.
Tesi sul Diritto della concorrenza internazionale.

                                      Gennaio-Luglio 1999
Programma Erasmus presso l’Università di Madrid.

                                      Luglio 1996
Conseguimento del diploma di maturità classica presso il liceo classico Tasso di Roma, con la votazione di 50/60.

LINGUE STRANIERE        Spagnolo:  Parlato: ottimo; scritto: buono.
Inglese:  Buono sia parlato che scritto.

COMPUTER                     Utilizzo piattaforma Windows.
Ottima conoscenza di Word, Excel ed Internet.

ESPERIENZE DI              Luglio-Settembre 1998
LAVORO                         Barista presso Hotel Miramare di Rimini.

                                      Dal 1996 Ripetizioni di latino e greco a studenti liceali

ALTRE                            Attività di volontariato presso l’Ospedale San Raffaele:
INFORMAZIONI               assistenza ai bambini sieropositivi.
animatrice colonie estive per bambini.

 

 

Roma 6/6/ 2005

Autorizzo il trattamento e la comunicazione dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03

 


 

CURRICULUM VITAE
Ada Calcolatori

 

DATI PERSONALI
Nome e Cognome: Ada Calcolatori
Luogo e data di nascita: Rieti 12/4/1970
Residenza: Via dei Grilli, 4- 00100 Roma
Recapiti telefonici 0000/555555, 349/222222
e-mail: calcolatori@libero.it

 

STUDI E FORMAZIONE
1989 – diploma di maturità commerciale conseguito presso l’Istituto Tecnico-Commerciale G. Marconi di Roma con votazione 48/60.
1990 – attestato di frequenza del corso “contabilità e amministrazione” conseguito presso il centro di Formazione professionale di XYZ di Roma.

CONOSCENZE LINGUISTICHE
Inglese: buono parlato e scritto commerciale
Francese: scolastico

CONOSCENZE INFORMATICHE
Buona conoscenza di Windows e degli strumenti di navigazione in internet

ESPERIENZE PROFESSIONALI
1991 – società XYZ di Roma, azienda di forniture meccaniche. Stage di tre mesi.
Attività svolte: contabilità ordinaria, rapporto coi fornitori.
1992 –Ente Poste Italiane, Fattorino per sei mesi con contratto a tempo determinato.
1994/6 –società DIXI di Pomezia, azienda di produzione e commercializzazione di elettrodomestici.
Addetta all’ufficio commerciale. Attività svolte:
- gestione ordini clienti e fornitori, organizzazione scorte di magazzino, rapporti con i clienti.
1997/03 – Grandi magazzini XXX di Roma: contabilità ordinaria, rapporto con i fornitori, fatturazioni, archivio.

 

 

Roma 4/5/2005

Autorizzo il trattamento e la comunicazione dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03


 

CURRICULUM VITAE
Anna TETI

 

DATI PERSONALI            Luogo e data di nascita: Roma 20/01/1982
Residenza:       Via Rossi, 10 - 00100  Roma
Recapiti telefonici tel: 06/--- cell. 349/---

 

STUDI E
FORMAZIONE                 luglio 1997
Diploma di scuola media inferiore conseguito presso la scuola media A. Volta di Roma

                                      Gennaio 2002-ottobre 2004
Provincia di Roma: corso per estetista (900 ore) conseguito con votazione finale di 98/100

ESPERIENZE DI              Settembre- dicembre 1998
LAVORO                          Baby sitter: mi sono occupata di un bambino di tre anni nelle ore pomeridiane

                                      Febbraio 1999-aprile 2000
barista presso il BAR-Tavola Calda ZZZ di Roma - Via Murri,9

                                      maggio 2000 agosto 2001
cassiera presso il supermercato XYZ di Albano laziale

                                      2002-2004
baby sitter: mi sono occupata di due gemelle di 9 anni due pomeriggi a settimana

ASPIRAZIONI                  Vorrei sfruttare il mio diploma di estetista.

 

Roma 10/01/2005

Autorizzo il trattamento e la comunicazione dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03

 

 


 


Nome

 

Rosella Muti

Luogo e data di nascita

 

Marino – 10/06/1959

Indirizzo

 

Via Molise, 12 00100 Roma

Telefono

 

06/102030

E-mail

 

rmuti@tin.it

Esperienza lavorativa

           


Dal 1986 al 1992

 

Impiegata presso la Banca di Roma – filiale di Albano laziale: durante il primo anno addetta allo sportello e successivamente all’Ufficio mutui e prestiti.

Dal 1982 al 1985

 

Ragioniera presso lo studio xyz di Roma:
mi occupavo in particolare di dichiarazione di redditi, buste paga, contabilità di piccoli esercizi commerciali.

Dal 1979 al 1981

 

Ragioniera praticante presso lo studio B&B di Roma.

Istruzione e formazione

1984

 

Corso per “tecnico per la conduzione amministrativo-contabile” presso l’istituto bancario xyz di Roma (100 ore)

1981

 

Esame per l’iscrizione all’albo dei ragionieri conseguito presso …con votazione….

1978

 

Diploma di maturità tecnico-commerciale conseguito presso l’Istituto Tecnico Galilei di Roma con votazione di 56/60.

Lingue straniere

 

Inglese

Capacità di lettura

 

buono

Capacità di scrittura

 

buono

Capacità di espressione orale

 

buono

Capacità e competenze personali Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali.

Capacità e competenze relazionali Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione è importante e in situazioni in cui è essenziale lavorare in squadra (ad es. cultura e sport), ecc.

 

  • le mie esperienze professionali mi hanno messo sempre in contatto con clienti esigenze e richieste diverse
  • in famiglia (marito, 3 figli, suocero anziano) ho imparato a mediare i conflitti
  • ho fatto volontariato presso la CARITAS occupandomi della distribuzione del cibo ai senzatetto

 

Capacità e competenze organizzative  Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attività di volontariato (ad es. cultura e sport), a casa, ecc.

 

 

In famiglia(marito, 3 figli, suocero anziano) ho sviluppato la capacità di ottimizzare i tempi e le risorse, di organizzare le esigenze diverse di 6 persone.

Capacità e competenze tecniche  Con computer, attrezzature specifiche, macchinari, ecc
Utilizzo piattaforma Windows.
Ottima conoscenza di Word, Excel ed Internet.
.

 


 

CURRICULUM VITAE
Rosa Verdi

 

DATI PERSONALI
Nome e Cognome: Rosa Verdi
Luogo e data di nascita: Roma 12/01/1970
Residenza: Via Liguria 4- 00100 Roma
Recapiti telefonici 0000/555555, 349/222222
e-mail: roverdi@libero.it

 

STUDI E FORMAZIONE
1989 – diploma di maturità scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico G. Marconi di Roma con votazione 50/60.

1995 – laurea in sociologia conseguita presso l’università La Sapienza di Roma con votazione di 108/110.

1997 – master in gestione risorse umane conseguito effettuato presso l’AIDP di Roma

CONOSCENZE LINGUISTICHE
Inglese: ottimo parlato e scritto
Francese: ottimo parlato e scritto

CONOSCENZE INFORMATICHE
Ottima conoscenza di Windows e degli strumenti di navigazione in internet

OBIETTIVO PROFESSIONALE
Responsabile di progetto in un’azienda manifatturiera dove utilizzare pienamente le mie capacità di analisi e sintesi, comunicazione e problem solving.

QUALIFICHE
10 anni di esperienza progettuale, organizzazione e di gestione: coordinamento gruppi di lavoro su specifici progetti, gestione flussi informativi, analisi flussi lavorativi.

 

Roma 15/09/2005

Si autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/03.


Ora che hai preparato il tuo CV puoi fare una ulteriore verifica della sua adeguatezza, ponendoti alcune domande:

  • il destinatario può avere rapidamente l’informazione che gli interessa?
  • il testo è di facile lettura?
  • si distinguono bene le diverse parti che lo compongono?
  • i tuoi punti di forza sono stati valorizzati con un corretto utilizzo dello spazio e una scelta adatta della grafica?
  • qual è il messaggio principale relativo al tuo profilo, alle tue competenze?
  • le tue competenze sono valorizzate in modo che coincidano con le esigenze dell’offerta?
  • sono evidenziate i risultati concreti legati alle tue attività? O ti limitate ad una descrizione teorica?

 

 

Fonte: http://www.provincia.vt.it/lavoro/documenti/CURRICULUM.doc

 

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 


 

Come si scrive un curriculum

 

COME SCRIVERE UN CURRICULUM

 

Scrivere bene il proprio curriculum vitae è il primo obiettivo di chi cerca o vuole cambiare lavoro. Un errore di distrazione nel CV, la scarsa organizzazione dei contenuti o la scarsa leggibilità del testo possono vanificare la vostra candidatura sul principio. Generalmente ci sono due errori frequenti:

  1. Essere troppo prolissi ed esagerare sulle proprie qualità o sulla propria esperienza lavorativa.
  2. Essere troppo sintetici.

Per scrivere un buon curriculum è necessario trovare quella giusta via di mezzo. Mettetevi sempre nei panni di chi dovrà leggere il vostro curriculum. Nella fase preliminare dovrà valutare la vostra candidatura in 2-3 minuti. In questo breve lasso di tempo dovrete comunicare voi stessi. Non è facile.

 

Lettera di presentazione

E' opportuno distinguere il Curriculum Vitae dalla lettera di presentazione. Sono due documenti diversi. La lettera di presentazione è un documento per introdurre alla lettura del curriculum. In 30-40 righe dovrete spiegare chi siete, perché state inviando il CV e le vostre ambizioni lavorative. La lettera di presentazione è simile ad un tema scolastico scritto su voi stessi. Siate chiari, esponendo al meglio le vostre ambizioni. Ecco qualche consiglio pratico:

  • Una buona lettera di presentazione non richiede più di 40 righe.
  • Stampate la lettera di presentazione su carta bianca, senza sfondi ed ornamenti grafici.
  • Evitate caratteri troppo piccoli o troppo grandi. Un buon Verdana 12 può andar bene.
  • Tutto ciò che deve essere detto, deve essere detto chiaramente. Sul resto è meglio tacere. Non siate prolissi.
  • Evitare di stampare la lettera di presentazione su due pagine (fronte/retro) o su due fogli diversi.

 

Curriculum

Il Curriculum è il documento in cui dovre sintetizzare le vostre qualità lavorative in modo schematico. Rispetto alla lettera di presentazione, il curriculum si presenta come uno schema rigoroso. E' di fondamentale importanza organizzare al meglio gli spazi ed i contenuti. Deve essere semplice, conciso e di facile lettura. Il curriculum deve contenere essenzialmente tre aree: dati anagrafici, titoli di studio, esperienze lavorative. A queste può aggiungersi una quarta area 'hobby e attività extra-lavorative' da situare alla fine del documento. Quest'ultima è facoltativa e di minore importanza rispetto alle precedenti. Pubblichiamo una serie di consigli pratici per scrivere il curriculum.

  • Un buon curriculum non supera le 2 pagine.
  • Ricordarsi di pubblicare prima di tutto i propri dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo) e il recapito telefonico.
  • Evitare di scrivere frasi e periodi molto lunghi. Siate concisi. Le frasi trovano una migliore collocazione nella lettera di presentazione.
  • L'esperienza lavorativa deve essere elencata a partire dalla più recente, scendendo in ordine cronologico fino alla più vecchia.
  • Evitare di lasciare periodi temporali vuoti nelle esperienze lavorative. Se in un periodo di tempo hai approfittato della mancanza di lavoro per frequentare un corso di specializzazione o un master, scrivilo nelle esperienze lavorative. I "buchi" temporali nel curriculum possono essere interpretati in vari modi da parte di chi legge.
    Eventuali hobby o attività extra-lavorative (es. volontariato) devono essere scritte alla fine del curriculum.

 

Fate attenzione all'ortografia

La lettera di presentazione e le pagine del curriculum devono essere prive di errori ortografici. Rileggeteli più volte e molto lentamente. Talvolta la lettura veloce dei documenti ci porta ad ignorare gli errori di ortografia. Usate il correttore ortografico per individuare gli errori di distrazione. Fate leggere il documento ad altre persone e prendete spunto delle loro osservazioni. La lettera di presentazione ed il curriculum devono essere documenti chiari e leggibili. Il curriculum è la prima impressione che date al datore di lavoro ...ed in campo lavorativo non esiste quasi mai una seconda possibilità.

 

http://www.esf-germany.de/upload/Come%20scrivere%20un%20Curriculum.doc

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

COME SCRIVERE LA LETTERA DI PRESENTAZIONE

 

La lettera di presentazione è la prima cosa che il datore di lavoro legge. E' l'introduzione del tuo curriculum. Ha lo scopo di agevolare e "umanizzare" la lettura della candidatura, relegando al curriculum il compito di sintetizzare tutte le informazioni ed i dati scolastici/lavorativi. A parità di condizioni un curriculum senza lettera di presentazione ha minori possibilità di selezione.

 

Come si compone una lettera di presentazione

  • Nel primo paragrafo dalla lettera di presentazione si deve spiegare il motivo che ha spinto a rispondere all'annuncio di lavoro. Evitare formule standard. E' opportuno citare espressamente il riferimento dell'annuncio a cui si sta rispondendo.
  • Nel secondo paragrafo della lettera di presentazione è utile ripercorrere in 3-4 righe il proprio percorso professionale e la propria formazione scolastica. Evitare di citare i dettagli che trovano una migliore collocazione nel curriculum.
  • Nel terzo paragrafo è opportuno spiegare per quale ragione la propria candidatura è utile al datore di lavoro. Personalizzare questo paragrafo in base all'azienda, informandosi sulla loro attività e spiegando i motivi per i quali la propria competenza può essere utile.
  • Il quarto ed ultimo paragrafo deve contenere una formula di ringraziamento per l'attenzione e comunicare la propria disponibilità ad incontrare il datore di lavoro per un colloquio. E' utile scrivere di restare in attesa di una cortese risposta.

 

Consigli per per scrivere la lettera di presentazione

  • Scritta a mano o con il computer? Se avete una buona calligrafia potete scrivere la lettera di presentazione a mano. E' segno di impegno e fornisce un quadro d'insieme più ampio sulle vostre qualità. Con l'informatizzazione della selezione lavorativa è tuttavia in disuso scrivere una lettera di presentazione a mano. Il più delle volte si ricorre a programmi di videoscrittura come Microsoft Word oppure OpenOffice. Intestare la lettera all'azienda e al nome giusto. Il documento della lettera di presentazione è utilizzato come base per inviare molte candidature. E' facile dimenticarsi dell'intestazione in alto, lasciando i dati del precedente destinatario.
  • La lettera deve essere sempre nominativa. Quando possibile intestare la lettera al nominativo che ricopre il ruolo di responsabile della selezione o delle risorse umane.
  • I dati di ricontatto e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Utilizzare la lettera di presentazione per comunicare i dati per un possibile ricontatto (telefono cellulare, indirizzo di posta elettronica) e la formula che consenta il destinatario all'utilizzo dei dati in base alla legge vigente sulla privacy. In assenza di autorizzazione la legge non consente al selezionatore di ricontattarvi.
  • Eliminare ogni errore ortografico o grammaticale. Verificare l’ortografia e la grammatica della lettera di presentazione. Nel dubbio è preferibile scrivere meno ma essere certi che sia tutto a posto.
  • Usare un foglio bianco. Evitare di stampare la lettera di presentazione su carta colorata. E' sempre meglio un foglio bianco.
  • Evitare di ripetersi. La lettera di presentazione deve essere breve e concisa. Tutto quello che potete dire può essere detto in 40 righe.
  • Usare le interlinee bianche tra i paragrafi. Inserire una interlinea tra i quattro paragrafi della lettera di presentazione. Rende più agevole la lettura del documento.
  • Personalizzare la lettera di presentazione in base al datore di lavoro. Evitare di utilizzare formule standard valide per tutti.
  • Fare sempre riferimento ai requisiti richiesti nell'annuncio di lavoro. Nella lettera di presentazione è utile ripetere le stesse qualità ricercate nell'annuncio, dimostrando d'essere in linea con il profilo ricercato. Evitare di utilizzare aggettivi o sostantivi diversi da quelli usati nell'annuncio. E' utile parlare sempre la lingua del datore di lavoro anche se sbagliata.
  • Evitare termini complessi. Se avete padronanza tecnica limitateli al massimo. Il selezionatore non è un esperto in materia, si limita a verificare la coincidenza dei requisiti del candidato con quelli ricercati dall'azienda. Se invece non avete padronanza tecnica dei termini è sempre preferibile tacere. Potreste fare brutte figure ed essere cestinati all'istante.

 

Inviare la lettera di presentazione tramite email

Se state inviando la lettera di presentazione tramite email, ricordate sempre di allegare sia la lettera di presentazione sia il curriculum. E' consigliabile copiare la lettera di presentazione come testo dell'email. Nel titolo dell'email (oggetto) è utile inserire i riferimenti dell'annuncio di lavoro a cui state rispondendo. Usare sempre caratteri standard e universali. Il messaggio di posta elettronica deve poter essere visualizzato su ogni computer. L'autorizzazione al trattamento dei dati deve essere visibile anche nel corpo dell'email.

 

Autore del testo: non indicato nel documento di origine
Fonte: http://www.esf-germany.de/upload/Come%20scrivere%20la%20lettera%20di%20presentazione.doc

 

Il curriculum in inglese
Un curriculum in Inglese è solitamente costituito dalle seguenti sezioni:
Informazioni personali (Identification)
Indicare nome, cognome, indirizzo, numeri di telefono e di posta elettronica e la nazionalità. Non sono indispensabili luogo e data di nascita
Esperienze di lavoro (Work experience)
Indichiamo le esperienze di lavoro partendo dalla più recente, includendo anche lavoro part-time, ricerche accademiche, lavori di volontariato e il servizio di leva. Per i vari lavori utilizziamo gli elenchi puntati (bullets)
Formazione (Education)
Questa parte deve essere molto sintetica ed indicare titolo di studio, nome del corso e della scuola, la località e la votazione partendo dalla più recente.
Hobby e altre attività (Activities and awards)
Possiamo indicare le conoscenze informatiche, gli sport praticati e gli hobby, le associazioni di cui facciamo parte, se abbiamo viaggiato e dove.
Referenze (Reference)
In alcuni paesi, in particolare in Gran Bretagna sono considerate particolarmente importanti, in genere ne occorrono due di cui una di un vostro precedente datore di lavoro. Bisogna fare attenzione perché sono molto utilizzate.
Generalmente si scrive 'available upon request' cioè disponibili su richiesta.
Work experience e reference sono di norma le parti più 'pesanti' del curriculum.
Il curriculum deve essere accompagnato dalla 'Cover letter' che è la lettera di presentazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esempio di cv e lettera di presentazione in inglese

 

MATTEO PANAREA

Via Ginostra 28
00135 Rome – Italy
tel. 0039.06.86501278
email: matteopanarea@virgilio.it

PROFESSIONAL Experience
1996-1999                   OXFORD strategic management group (OSMG), London, UK          
International Telecommunications Strategy Consulting Firm
1998-1999                   Senior Analyst (1998-1999)

    • Analyst (1996-1997)

For a more detailed information of my activities at OSMG, please see the attached detailed description of the project undertaken

1995                            Italian army, Florence, Italy                                                                              
Administrative assistant

  • Developed economic model that enabled substantial savings on procurement costs
  •  

1993-1994                   COntosud, Rome, Italy
Leading socio-economic market research firm
Consultant

  • Coordinated the “Centrodata” project to collect data and create an extensive database of industrial poles within Central Italy for the implementation of a data bank service for new investors.
  • Consulted young entrepreneurs on access to State financial aid
  • Tracked the business initiatives of entrepreneurs in order to monitor the effect of the subsidisies on their new businesses
  • Developed a manual for young entrepreneurs starting a business using governmental subsidisies: “Come usufruire della legge sulla promozione dell’imprenditorialità giovanile”

EDUCATION
1996                            universita’ FEDERICO II, Napoli, Italy
Certified public accounting habilitation, 1996
Part of the 10% of students passing the exam

1987-1993                   Universita’ sapienza, Roma, Italy                                                                  
BA, Business Administration, 1993
Magna Cum Laude 110/110
Thesis on Administrative Law awarded with Dean’s Honor

Other                      

  • Fluent in English, Italian and Spanish
  • Strong multinational culture formed through extensive travel and life in Latin America and working life in London for more then three years.
  • Volunteer teacher in elementary school for street children in Antigua, Guatemala
  • Former semi-professional tennis player
  • Advanced computer literacy.
  • Flexible to worldwide relocation.
  • Keen reader and short-story writer

 

MATTEO PANAREA
CONSULTANCY EXPERIENCE AT OXFORD STRATEGIC MANAGEMENT GROUP

 

OSMG specialises in strategic management consulting for the telecommunications and high technology industries. As part of the OSMG team I was involved in all aspects of the consultancy process; from client contact, problem definition, proposal writing, research, analysis, model creation and development, ‘story building’, through to presentation of findings. My work covered a wide spectrum of issues and I had the opportunity to analyse a variety of problems in many different markets.

  • Created a comprehensive business plan for an African bank, which was launching the country’s first national cellular network.  The business plan dealt with roll out and network planning, market and revenues forecast, investments, costs, financial analysis. The Bank is now looking at a technical partner to launch the service 
  • Led the team who developed an economic model to support the national strategy of an emergent British operator.  The model evaluated alternative strategies under different assumptions in terms of geographic coverage, product portfolio and network specifications
  • Advised a major telecommunication operator on the creation of the optimal pan-European network. Particularly the model allowed the client to define the route-by-route cheapest network solution
  • Developed a competitive cost model for a British operator to define threats and opportunities by geography, product and network specification. The model was one of the first tools to be used cross-division for pricing, discuss with the regulator (i.e. local loop unbundle), entry barrier strategies
  • Managed the team who developed an economic model to evaluate options and returns from competitive access networks in twenty European cities.  The model was devised for a major investment bank which used the model to evaluate their investment opportunities
  • Part of the team who created a detailed model to forecast market demand for submarine cables (switched, non switched and internet). The model was extensively used by the client as a tool which enabled them to eventually secure $750 million of funding necessary to complete the FLAG project
  • Conducted a study into the public payphone market in seven countries for a major European PTO.  The study was organised in the following parts: market overview, competition between calling types (mobile, calling and prepaid cards) new technologies and services, new operators entering the market, marketing and distribution strategies
  • For a research arm of  a major European operator, studied social, technical and psychological issues related to building scenarios for the analysis of technology take up
  • For a major multinational, interested in re-negotiating the provision of international voice service to its pan-European organisation, built a model to evaluate the alternative offers on the market.  The model evaluated the VPN offering  of European national operators and compared it with the services offered by the global alliances and new pan-European operators
  •  
  • In addition to project duties, I was involved in internal activities such us recruiting and training

 

 

 

 

 

Matteo Panarea
Via Ginostra 28
00135 Roma

October 8, 2000

Luisa Calloni c/o
DULBES Consulting
Dulbes recruiting coordinator

 

 

Dear Sir / Madam

I have been working as a consultant for more than 3 years, specialising in the telecommunications and related information industries. During these three years I had the opportunity to work on a variety of projects with a wide range of major customers all over Europe.
I have been involved in all aspects of the consultancy process, from client contact, problem definition, proposal writing, data research, analysis, model creation, ‘story building’, through to presentation of findings up to board level.
My experience as strategy consultant developed my sense of leadership and teamwork, ability to find innovative solutions, strong analytical and technical skills, excellent client relationship management, dedication to project and firm objectives, ability to cope with pressure and project timelines.
I enjoy consultancy work, its challenges and high rewards, the wide variety of projects, and the opportunities of interacting with senior management  Telecommunication is the industry in which I have so far specialized and in which I plan to further develop my career: It is dynamic, constantly evolving, open to new ideas; it represents a key factor for the socio-economic development of nations. 

I am now looking for a highly innovative, fast growing, consulting international company based in a country very close to my cultural values.
I therefore consider Dulbes the ideal environment to pursue my goals and develop my career.
I believe that my working experience, coupled with my personal background, would make me an ideal member of the Dulbes team.

Therefore, I am taking the liberty to send you a copy of my curriculum vitae and looking forward for the chance to discuss the opportunities of collaboration with Dulbes.

 

Best Regards,

 

Matteo Panarea

 

 

http://www.miaeconomia.com/uploads/various/cv_inglese.doc

 

IL CURRICULUM IN INGLESE

Le regole per scrivere un CV in italiano non sono le stesse per scrivere un CV in inglese. Ecco alcuni consigli forniti da Carla Grazioli del British Council di Bologna su come scrivere un CV e una lettera di presentazione da inviare nei paesi anglosassoni.
YOUR NAME
(Per l’intestazione è preferibile usare il proprio nome piuttosto che ‘Curriculum Vitae’)
PERSONAL DETAILS

  • Indirizzo e numero di telefono
  • Email
  • Nazionalità
  • Data di nascita

EDUCATION (in ordine cronologico inverso)
October 1993- June 1997 Nome dell’Università e della città
Titolo del corso di Laurea (il titolo ufficiale non deve essere tradotto)
Voto di Laurea
Fornire informazioni sulle materie studiate, in particolare quelle relative al lavoro per cui si fa domanda. Includere informazioni sui progetti, su eventuali periodi di studio presso università estere (Erasmus), e sulla tesi
1988 - 1993 Nome della scuola e della città
Titolo della qualifica o del diploma conseguito (in italiano)
Voto
Elenco delle materie studiate (se le materie studiate sono più di 5, elencare solo le più importanti)
WORK EXPERIENCE (in ordine cronologico inverso)
October 1997 – Titolo della mansione svolta, nome dell’azienda

  • Per maggiore chiarezza usare punti di elencazione. Oppure scrivere in maniera concisa e schematica
  • Mettere in rilievo le abilità e le capacità utilizzate e sviluppate durante questa esperienza lavorativa (e.g. lavoro di squadra)
  • Usare action verbs come: created, managed, developed, achieved; analysed; etc.
  • Non è necessario elencare tutti gli impieghi avuti ma è opportuno non lasciare intervalli di tempo troppo lunghi fra un lavoro e l’altro

POSITIONS OF RESPONSIBILITY
Fornire dettagli su eventuali posizioni di responsabilità avute. Creando un altra sezione si può dare valore e risalto ad un incarico di responsabilità
October 1995 – January 1996 Treasurer, Student Industrial Society
ACHIEVEMENTS
Fornire informazioni su eventuali premi scolastici, vittorie sportive e successi lavorativi
RELEVANT SKILLS

  • IT Skills - Indicare le proprie competenze informatiche ed elencare i programmi software conosciuti
  • Languages - Elencare le lingue straniere conosciute e specificare il grado di competenza linguistica sia scritta che orale
  • Other details - Indicare se si possiede la patente di guida (per alcuni impieghi potrebbe essere un requisito importante) o altre informazioni rilevanti

INTERESTS
Fornire informazioni sui propri interessi, hobby, sport o attività di volontariato Documentare ogni affermazione con esempi:
Travel "I love travelling" non è sufficiente – fornire esempi di viaggi, specificare se si ha viaggiato da soli o in gruppo (e.g. independently, in a group), ed in questo caso se si era responsabili per l’amministrazione dei soldi
REFERENCES
Per motivi di spazio è perfettamente accettabile scrivere: "Available on request" (in molti casi le referenze vengono controllate quando il candidato viene selezionato per un colloquio)
Se lo spazio è sufficiente fornire nome, titolo, e indirizzo di due referenti
Prima di inviare il Curriculum assicurarsi che i referenti ne abbiano una copia e che siano stati informati del lavoro per il quale si fa domanda

 

 

http://www.esu.pd.it/orientamento/career/cvinglese.html

Il curriculum in inglese

  • Un curriculum in Inglese è solitamente costituito dalle seguenti sezioni: 
    Informazioni personali (Identification). Indicare nome, cognome, indirizzo, numeri di telefono e di posta elettronica e la nazionalità. Non sono indispensabili luogo e data di nascita;
  • Esperienze di lavoro (Work experience). Indicare le esperienze di lavoro partendo dalla più recente, includendo anche lavoro part-time, ricerche accademiche, lavori di volontariato e il servizio di leva. Per i vari lavori utilizziamo gli elenchi puntati (bullets);
  • Formazione (Education). Questa parte deve essere molto sintetica ed indicare titolo di studio, nome del corso e della scuola, la località e la votazione partendo sempre dal titolo conseguito più recente; 
  • Hobby ed altre attività (Activities and awards). Possiamo indicare le conoscenze informatiche, gli sport praticati e gli hobbies, le associazioni di cui facciamo parte, se abbiamo viaggiato e dove;
  • Referenze (Reference). In alcuni paesi, in particolare in Gran Bretagna sono considerate particolarmente importanti, in genere ne occorrono due di cui una di un vostro precedente datore di lavoro. Bisogna fare attenzione perché sono molto utilizzate. Generalmente si scrive 'available upon request' cioè disponibili su richiesta;
  • Work experience e reference sono di norma le parti più 'pesanti' del curriculum. 
    Il curriculum deve essere accompagnato dalla 'Cover letter' che è la lettera di presentazione.

Come risolvere il problema di rendere i titoli di studio italiani in inglese? Per la maturità scrivete Secondary (o High) School Diploma, aggiungendo  il tipo di scuola  scuola superiore frequentata,  (classical studies, or scientific studies etc).

 

http://www.londraweb.com/curriculum_in_inglese.htm

 

Il Curriculum Vitae e lettera di presentazione in inglese
a cura di : British Council

La lettera
La lettera di presentazione nel mondo anglosassone è fondamentale, sia per chi risponde ad un annuncio, sia per chi si autocandida. Ad essa si deve la prima impressione del potenziale datore di lavoro.
Pertanto, la lettera deve:
contenere un preciso riferimento all’annuncio al quale si risponde, la fonte dello stesso, eventuali numeri di riferimento, oppure chiare indicazioni sul tipo di esperienza che si sta cercando
spiegare perché si è interessati al tipo di lavoro descritto e perché si vuole lavorare per l’azienda in questione
dimostrare che il candidato è la persona giusta per il tipo di lavoro e per l’azienda
contenere un breve sunto del Curriculum Vitae
indicare quando si sarà disponibili per un colloquio; se ci si propone autonomamente indicare quando e come si ricontatterà l’azienda
evitare di usare uno stile troppo informale
trasmettere il vostro entusiasmo e la vostra disponibilità

 

 

Il curriculum
YOUR NAME
Per l’intestazione è preferibile usare il proprio nome piuttosto che ‘Curriculum Vitae’
PERSONAL DETAILS
Indicate l’indirizzo, il numero di telefono, la Email. la nazionalità e la data di nascita
EDUCATION
In ordine cronologico inverso, indicate il periodo di studi, con il nome dell’Università e della città, il titolo del corso di Laurea (il titolo ufficiale non deve essere tradotto) e il voto di laurea. Fornite, inoltre, informazioni sulle materie studiate, in particolare quelle relative al lavoro per cui si fa domanda. Includete, infine, informazioni sui progetti e su eventuali periodi di studio presso università estere (ad esempio, l’Erasmus), indicando, anche in questo caso, il nome della scuola e della città, il titolo della qualifica o del diploma conseguito (in italiano), il voto e un elenco delle materie studiate (se le materie studiate sono più di 5, elencate solo le più importanti)
WORK EXPERIENCE
Sempre in ordine cronologico inverso, scrivete il titolo della mansione svolta e il nome dell’azienda. Per maggiore chiarezza, usate punti di elencazione, oppure scrivete in maniera concisa e schematica. Mettete in rilievo le abilità e le capacità utilizzate e sviluppate durante questa esperienza lavorativa (ad esempio, il lavoro di squadra). E’ importante utilizzare ‘action verbs’ come: created, managed, developed, achieved, analysed. Non è necessario elencare tutti gli impieghi avuti, ma è opportuno non lasciare intervalli di tempo troppo lunghi fra un lavoro e l’altro.Fornite dettagli su eventuali posizioni di responsabilità ricoperte. Creando un’altra sezione, si può dare valore e risalto ad un incarico di responsabilità.
ACHIEVEMENTS
Fornire informazioni su eventuali premi scolastici, vittorie sportive e successi lavorativi.
RELEVANT SKILLS
IT Skills
Indicate le proprie competenze informatiche ed elencate i programmi software conosciuti.
LANGUAGES
Elencate le lingue straniere conosciute e specificate il grado di competenza lingustica, sia scritta che orale.
Other details
Fornite altre informazioni che ritenete rilevanti come, ad esempio, il possesso della patente di guida (che, in alcuni impieghi, potrebbe essere un requisito importante).
INTEREST
Fornite informazioni sui vostri interessi, hobby, sport o attività di volontariato. Documentate ogni affermazione con esempi: scrivere "I love travelling" non è sufficiente. Bisogna, invece, fornire esempi di viaggi, specificare se si ha viaggiato da soli o in gruppo e, in questo caso, se si era responsabili dell’amministrazione del fondo cassa comune.
REFERENCES
Per riuscire a mantenersi entro la pagina canonica, si può scrivere: "Available on request". In molti casi le ‘referenze’ vengono controllate in un secondo momento, nel caso in cui il candidato venga selezionato per un colloquio. Se avete un po’ di spazio, è sufficiente fornire nome, titolo e indirizzo di due persone.
Prima di inviare il curriculum, avvertite i referenti e fategli pervenire una copia del vostro CV.

 

 

 

 

Un esempio pratico
GIULIO ROSSI
Via delle Fragole 11
40137 Bologna - Italy
Tel 0039 051 44 55 66
gulio.rossi@hotcom.it
Nationality: Italian
Date of birth: 16-07-73
EDUCATION
October 1993 – June 1997 University of Bologna
Laurea in Lingue e Letteratura Straniera
Final mark: 110/110 with distinction
Main subjects: English Language and Anglo-American Literature
October 1995 – January 1996 Semester at the University of Edinburgh- Erasmus Exchange project. Modules: Late Medieval Literature, Translation Studies
Dissertation: ‘The Early Plays of Robin Hood and English Medieval Drama’ an examination of the development of Medieval British folk literature and drama
September 1988 – July 1993 Liceo Linguistico Platone, Bologna
Diploma di Maturità Linguistica
Final mark: 60/60
Main subjects: English, Italian, Maths, German, Spanish.
WORK EXPERIENCE
October 1997 – Assistant Export Manager, CLB (Consorzio Latterie Bolognesi)
• PA/Interpreter to Sales and Marketing Manager at the Italian trade fair and International fairs
• Responsible for advertising and organising promotional activities
• Worked well as part of a team processing orders and overseeing transportation
• Organised documents and certificates – all within strict time limits
• Developed good communication skills maintaining positive and effective working relationships with clients
Summer 1996 – Bar work, Caffe le Due Torri
• Demonstrated good interpersonal skills dealing with customers
• Responsible for handling revenue
• Worked well under pressure
POSITIONS OF RESPONSIBILITY
October 1995 - January 1996 Treasurer, International Student Society, The University of Edinburgh
• Responsible for all finances
• Book keeping
• Developed strong organisational skills setting up international events with other European Universities
ACHIEVEMENTS
As Treasurer for the International Student Society at the University of Edinburgh I organised a fund raising campaign. As a result, we were able to raise £ 4000 pounds which were used for setting up a European student conference
RELEVANT SKILLS
IT Skills: Word, Power Point, Excel, HTML
Languages
Mother tongue: Italian
English: fluent (written and oral)
Spanish: good working knowledge
German: good working knowledge
Other details
Full clean driving licence
Excellent health
INTERESTS
Travel
Summer 1995 - travelled extensively throughout Europe in a group - responsible for looking after money
Sports
I have been playing Basketball at a semi-professional level since 1991
REFERENCES
Paolo Crivelli
Professor of English Literature - Università degli Sudi di Bologna - Facoltà di Lettere
Stada Maggiore 19 - Bologna - Italy - Tel 0039 051 222 333
Elisabeth Smith
Export Manager - CLB
Via Marchesi 34 - Bologna - Italy - Tel. 0039 051 666 777

 

http://www.ateneoeazienda.it/strumenti/in_inglese

fonte: http://old.dig.polimi.it/eng/comunita/ch/349/seminari/Il_curriculum_in_inglese.doc

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 

GUIDA ALLA SCRITTURA DI UN CURRICULUM VITAE
Come si scrive e si imposta un curriculum vitae? Ecco una breve guida che può aiutarti...

CURRICULUM VITAE

DATI ANAGRAFICI
Nome e Cognome (senza alcun titolo)
Data e Luogo di nascita
Indirizzo di residenza (ed eventualmente se diverso riportare il/i domicilio/i)
Recapiti telefonici (specificare casa, ufficio, cellulare, fax...)
E-mail (meglio indicare quella personale)
Stato Civile (non è obbligatorio indicarlo)
Nazionalità ( se si è stranieri o se si vuole inviare il CV all'estero è bene indicare i dati del permesso di soggiorno e di lavoro)
N.B. Fotografia (in genere va bene il formato tessera, ma è da allegare solo se richiesta)

EDUCAZIONE e FORMAZIONE/STUDI COMPIUTI

(ci sono due modi di elencarli: o dall'esperienza più recente o dall'esperienza più remota)

  • se sei in possesso solo di licenza media / hai assolto l'obbligo scolastico formativo (per i giovanissimi) occorre precisarlo; se invece hai continuato gli studi allora basta indicare i titoli conseguiti dopo la scuola media inferiore/scuola secondaria di primo grado. In entrambi i casi usa una formula del tipo:


Titolo di studio: .................(indicando la qualifica se si tratta di Istituto tecnico e professionale) conseguito nell'anno ............... presso .............................. con votazione ....................... (si può non indicare se è poco significativa)

  • Percorsi di laurea: è bene subito precisare se si tratta di nuovo o vecchio ordinamento, quindi indicare l'Università frequentata, la facoltà, l'eventuale indirizzo e/o curriculum, anno di conseguimento della laurea con votazione.
  • Tesi:  ad essa va dedicato uno spazio coerente con la rilevanza che si intende attribuirle, per esempio quando è attinente con la figura professionale richiesta. Quindi è consigliabile indicarne il titolo, spiegarne i contenuti, le ricerche svolte e i risultati raggiunti;
  • Interruzione studi: conviene indicare comunque gli esami sostenuti;
  • Cambio percorso: o non si fornisce l'informazione oppure si specificano le ragioni e si tratta l'argomento anche nella lettera di accompagnamento/autocandidatura;
  • Percorsi all'estero: si devono specificare il titolo conseguito, la durata, materie e obiettivi ed indicare l'equiparazione con i titoli italiani(valido anche per esperienze Erasmus);
  • Tirocini/Stage: vanno indicati in quest'area specificando se è pre o post laurea, ore, struttura in cui è stato svolto e mansioni e ruoli ricoperti.

 
CORSI DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO/SPECIALIZZAZIONE
In quest'area si elencano quei corsi di specializzazione / approfondimento svolti sia in aziende per cui si è lavorato in passato, sia attraverso altri enti (privati, università, scuole etc...) dividendoli, se è possibile, in due aree principali: i corsi che riguardano tematiche relative al ruolo per cui ci si propone e i corsi su tematiche diverse.
Vanno indicati: titolo/materia, diploma o certificazione conseguita, durata in ore/mesi/anni etc...,obiettivi formativi, argomenti principali affrontati.

ESPERIENZE PROFESSIONALI
Questa è l'area fondamentale del CV. Le diverse esperienze vanno indicate in modo chiaro precisando: periodo, dati sull'azienda e settore lavorativo, posizione ricoperta e descrizione del tipo di lavoro.

Alcuni suggerimenti:
a) Si può o elencare le varie esperienze iniziando dalla più recente oppure organizzandole per aree di competenza o tipologia di professione o si può anche partire dall'esperienza che si ritiene più in linea con la posizione per cui ci si propone;

b)  E' importante la focalizzazione, cioè la selezione degli impieghi svolti più pertinenti, se si dispone di un lungo elenco ed è possibile anche anticipare l'elenco delle esperienze lavorative da una sintesi delle esperienze sviluppate in 7 righe al massimo in cui si evidenziano gli aspetti più significativi e rilevanti, i progetti e i risultati conseguiti;

c) Bisogna puntare molto sulla descrizione del ruolo assunto in ogni impiego indicato descrivendolo bene e con precisione;

Nel caso di .....

  • ...primissima esperienza: sarà importante puntare sugli studi fatti, su corsi di formazione vari e sulla lettera di presentazione o di autocandidatura per evidenziare le capacità accumulate e assunte al di fuori dell'ambito lavorativo ma che potranno in qualche modo essere utili ad una buona presentazione di sé;
  • ...neolaureati: è il caso di riportare esperienze di stage, indicando il tipo, l'azienda presso cui si è svolto, le varie caratteristiche e le competenze sviluppate;
  • ...candidati senior: le esperienze professionali vengono solitamente riportate in apertura del CV


COMPETENZE e CAPACITA' PERSONALI

  • Conoscenze linguistiche

In questa sezione si indicano la lingua madre e altre lingue straniere conosciute con specificato il livello di conoscenza (scritto e parlato)
N.B. Qui si possono indicare corsi sostenuti e certificazioni ufficiali conseguite

  • Conoscenze informatiche
  • Quest'area assume un'importanza diversa a seconda del ruolo per cui ci si propone.

In ogni caso è bene mettere in evidenza sistemi operativi che si sanno usare, pacchetti, applicazioni specifiche di settore.
Qui  si può attestare la conoscenza dell'uso del pc con diploma ECDL (European Computer Driving Licence o Patente Europea per l'uso del computer) ed indicare che corso si è svolto, quando, presso quale ente.

  • Interessi Personali

Quest'area è abbastanza secondaria nel CV, perchè viene solitamente approfondita nel colloquio di selezione. Meglio riportare interessi se particolari o se comunque si vuole attraverso questi raccontare le proprie caratteristiche personali.  Qui si possono anche elencare attività presenti o passate come partecipazione ad eventi, associazionismo etc etc

LA LIBERATORIA
Il CV deve essere sempre chiuso dalla liberatoria sulla privacy e sulla veridicità delle informazioni scritte:
“Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 196 del 30.06.2003. Attesto ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000, la veridicità delle informazioni contenute”

Per finire....
Si conclude quindi lasciando lo spazio per la propria firma, luogo e data del giorno che si consegna il CV. Al Curriculum possono essere allegati certificati, documenti vari che attestino qualche corso o attività o progetti svolti in passato a cui avete dato particolare rilevanza o che tenete a sottolineare ulteriormente, nelle aree del CV precedentemente scritto. Al curriculum si può aggiungere anche una lettera di presentazione o di autocandidatura.

 

Fonte: http://www.sandonadipiave.net/upload/file/informagiovani/LAVORO/GuidaCv(1).doc
Autore: Web: www.sandonadipiave.net -

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

Cos'è e come si fa le lettera di presentazione
Il principale obiettivo della lettera di presentazione è quello di entrare in contatto con l'azienda e catturare l'attenzione del selezionatore con lo scopo di ottenere un colloquio. Per questo motivo la lettera che accompagna e introduce il curriculum vitae è meno schematica e più spontanea del curriculum. Senza ripetere il contenuto del curriculum allegato, sfruttate questa occasione per chiarire aspetti della vostra personalità ovvero specificate in poche righe:

  1. punti di forza (disponibilità a viaggiare, a trasferimenti, a tirocini e/o stage, conoscenze linguistiche, ecc.);
  2. caratteristiche personali (capacità di adattamento a diversi ambiti di lavoro, di rapportarsi con gli altri, elementi del proprio carattere, ecc.);
  3. aspettative personali e professionali (studi, esperienze. hobbies e interessi).

La lettera di accompagnamento non deve essere uguale per tutti i destinatari, ma  personalizzata con riferimenti a caratteristiche specifiche dell'azienda cui è indirizzata (prodotti, marchi di prestigio, espansione sul mercato, ecc.) o a caratteristiche proprie che potrebbero interessare l'azienda.
Consideriamo le caratteristiche di una lettera di presentazione:

  1. Accompagna il cv (anzi lo anticipa): Spesso, infatti, la lettera di presentazione è chiamata lettera d’accompagnamento. Una cosa è certa: spesso, il più delle volte, quindi non sempre, proprio perché anticipa il cv (è il primo foglio che gli arriva) ha un ruolo fondamentale perché rappresenta il primo impatto che avete con il selezionatore
  2. Deve rispettare degli standard (contenuti, forma, stile), ma anche non essere banale (esempio 1), semmai originale, ma senza esagerare!

Esempio 1
“Vi scrivo in risposta al Vs annuncio apparso sulla Repubblica il 16/05 c.m. Allego alla presente il mio cv. 
Distinti saluti Marica”
Esempio 2
Facciamo così, vi invio il mio CV, si fa leggere in 5 minuti esatti, chissà che non ne valga la pena! una sola preghiera: con la stessa attenzione e curiosità con cui ogni volta mi soffermo a guardare le vostre pubblicità, ecco, mi piacerebbe che allo stesso modo Voi leggeste l'allegato che vi invio. Buona lettura,saluti a tutto il grande staff Balloon, Giorgia”

  1. Persegue uno scopo ben preciso: proprio perché anticipa il cv, si deve evitare di scrivere al suo interno elementi già indicati, ma piuttosto è meglio fornire informazioni aggiuntive e cercare di stimolare con essa l’interesse dell’interlocutore.
  2. Un’altra caratteristica è di essere, naturalmente, una lettera, e come tale deve avere una forma e un’impostazione precisa:

Come avrete notato la forma e l’impostazione dei dati di una lettera è semplice: ma non commette errori!!!
Dati del mittente, cioè i vostri: nome e cognome, indirizzo e riferimenti per essere contattati (tel. Cellulare, e-mail)
I dati del destinatario, cioè la società a cui scrivete rivolgendovi all’inizio con “Spettabile”, indicando il nome e la ragione sociale della società,oppure genericamente Selezione del personale. Il consiglio, sempre per aumentare le vostre possibilità di successo, è quello di cercare di indirizzare alla persona della selezione.


Luogo e data (importantissimi!!)
wpe6.jpg (14271 byte)Oggetto: mettete il riferimento o codice numerico della posizione ricercata se rispondete ad un’inserzione, oppure se è un’autocandidatura potete anche ometterlo o scrivere semplicemente autocandidatura, non mettete banalmente “invio cv”
Infine, ripetere il riferimento al destinatario: (Spett.le / Egr. Dott.)
Rispetto a tutti questi dati che effettivamente non richiedono grande impegno e riflessione, è invece importante la massima precisione, accuratezza, attenzione a ciò che si scrive e come si scrive.

Ricordate: chi che legge la Vs. lettera di presentazione, valuterà anche la vostra capacità di impostare una lettera formale, scrivere in italiano corretto, essere chiari, sintetici e precisi.
Non sbagliate a scrivere i riferimenti dell’azienda, oppure come spesso accade, non inviate cv di fretta senza controllarli.
Arriviamo ora al “cuore del problema”, i contenuti del corpo testo. Tentando di rispondere alla domanda: “ma cosa si deve scrivere in una lettera di presentazione?”, è bene tenere presente che possiamo suddividere la lettera in tre diversi paragrafi.
1° Paragrafo: Chi sono e perché sto scrivendo.
E’ la parte introduttiva. In particolare:
Se state rispondendo ad un annuncio, inserzione, sui giornali , siti-web ecc allora potete esordire con:
Con riferimento al vostro annuncio su “Il sole 24 ore” o “la Repubblica” del… , ho il piacere di inviarVi il mio Curriculum Vitae per la posizione di “Assistente al direttore tecnico”. Dopo il riferimento vi presentate: sono un giovane laureato in …
Anche qui badate bene a come vi presentate. Ricordatevi, non importa quanto siete simpatici e bravi nel sapervi relazionare (questo semmai sarà importante nel colloquio), ma fondamentale è usare le parole giuste. Le parole, la grammatica, la sintassi, il saper essere sintetici sono le uniche armi che avete per attrarre il selezionatore-lettore. Quindi:
Non dite: mi chiamo MARIO ROSSI sono un ……., ma dite direttamente, se avete già esperienza,il vostro ruolo professionale, senza riferimenti alle mansioni, ma semmai all’ambiente di lavoro: sono un perito chimico, ingegnere elettronico, un informatico, un esperto selezionatore, un operaio specializzato, ecc.


2° Paragrafo: perché devo essere scelto e considerato.
Rappresenta certamente la parte più importante della lettera di presentazione, è spesso l’unica parte letta attentamente dal lettore del cv.
Qui dobbiamo essere astuti, ci stiamo giocando una carta importante: dobbiamo infatti inserire sinteticamente ma in maniera efficace:

  1. motivazioni e stimoli: le motivazioni specificate nella lettera di presentazione sono una parte fondamentale. Servono innanzitutto a distinguere il nostro cv da tutto quelli che affollano la scrivania del selezionatore. Si devono in particolare chiarire le motivazioni che ci spingono a cercare una specifica posizione di lavoro, i nostri stimoli, perché abbiamo scelto quell’azienda piuttosto di un’altra.
  2. Obiettivi: strettamente connessi alle motivazioni, si possono dichiarare apertamente gli obiettivi professionali che ci poniamo a breve e a medio-lungo termine;
  3. benefici che portate all’azienda (feeling): è bene far trasparire una certa coerenza tra il proprio modo di pensare e la cultura e l’immagine aziendale, quali sono i punti in comune e perché si ritiene di essere fatti l’uno per l’altra. Le azienda sono infatti interessate al valore aggiunto che una persona può apportare alla struttura organizzativa esistente, alle problematiche che si è in grado di risolvere, alla disponibilità e flessibilità di cambiare mansioni o accettare orari e condizioni di lavoro stressanti. E’ importante che l’immagine aziendale sia quella reale che quindi mostriate anche di conoscere l’azienda, chi è, cosa fa, i valori di riferimento;
  4. qualità e punti di forza: alcune informazioni del cv non sono sufficientemente valorizzate , e vanno, quindi , sottolineate e dettagliate in questo ambito. Reali punti di forza possono essere stage, altre esperienze di lavoro, la conoscenza certificata di più lingue ed anche un particolare interesse personale per attività strategiche dell’azienda.

3° paragrafo: Ringraziamenti e saluti
Sono a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarimento in merito alla mia candidatura e, nel ringraziarLa della Sua attenzione, Le porgo i miei migliori saluti”,

ERRORI DA EVITARE

  1. Non fate errori grammaticali, di sintassi o di ortografia, il linguaggio usato deve essere scorrevole e lineare
  2. Non fate errori di distrazione o di dimenticanza sui dati personali, l’azienda, la data, le intestazioni
  3. Non parlate in terza persona, ma sempre in prima
  4. Non dimenticatevi dell’’autorizzazione al trattamento dei dati personali (l. 675/96) che potete anche fare nel cv

Fonte: http://www.rioloweb.it/serale/09/dati/09-10-italiano-2-lettera-presentazione.doc

 

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 curriculum vitae elaborato sulla base del Formato europeo
curriculum europeo

 

Informazioni personali

Nome

 

[Cognome, Nome, e, se pertinente, altri nomi ]

Indirizzo

 

[ Numero civico, strada o piazza, codice postale, città, paese ]

Telefono

 

 

Fax

 

 

E-mail

 

 

Nazionalità

 

 

Data di nascita

 

[ Giorno, mese, anno ]

 

Esperienza lavorativa

           


Date (da – a)

 

[ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente ricoperto. ]

Tipo di azienda o settore
( scuola, azienda privata, libera professione,...)

 

 

Ruolo/i lavorativo/i svolto/i

 

 

Principali mansioni e responsabilità

 

 

 

Istruzione e formazione

• Date (da – a)

 

[ Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun corso pertinente frequentato con successo. ]

• Nome e tipo di istituto di istruzione e/o formazione

 

 

• Titolo di studio e/o qualifica conseguita

 

 


curriculum europeoCapacità e competenze personali
Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali.

Prima lingua

 

[ Indicare la prima lingua ]

Altre lingue

 

 

[ Indicare la lingua ]

Capacità di lettura

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità di scrittura

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità di espressione orale

 

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ]

Capacità e competenze relazionali
Maturate in situazioni lavorative nelle quali la comunicazione e il lavoro di equipe sono fondamentali.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Capacità e competenze organizzative  
Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Capacità e competenze tecniche
Con computer, attrezzature specifiche, ecc.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Altre capacità e competenze
Competenze non precedentemente indicate.

 

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

Ulteriori informazioni

 

[ Inserire qui ogni altra informazione pertinente]

 

Allegati

 

[ Se del caso, enumerare gli allegati al C.V. ]

 

 

Il sottoscritto è a conoscenza che, ai sensi dell’art. 26 della legge 15/68, le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali. Inoltre, il sottoscritto autorizza al trattamento dei dati personali, secondo quanto previsto dalla Legge 675/96 del 31 dicembre 1996.

 

                                                                                     FIRMA

...............................................................

 

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ad esclusivi fini interni.

                                                                                     FIRMA

.......................................................................

 

Per ulteriori informazioni sul CV europeo:

www.cedefop.eu.int/transparency

www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html

www.eurescv-search.com

 


 

 

Come si scrive un curriculum

Competenze comunicative cv

Come si conclude un curriculum

 

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Come si scrive un curriculum

 

Termini d' uso e privacy

 


Come si scrive un curriculum