Personaggi famosi italiani

 

 


Personaggi famosi italiani

 

I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

 

Personaggi famosi italiani

 

PIEMONTE: PIETRO MICCA E CAMILLO BENSO (Chiara)

Un personaggio famoso è PIETRO MICCA.
personaggi famosi italiani Nel 1706, durante l' assedio di Torino da parte dei francesi, per impedire che un reparto di granatieri nemici entrasse in città attraverso i cunicoli, Micca accese le polveri e morì con gli invasori; aveva 29 anni. Il suo paese Sagliano, in provincia di Biella, si chiama oggi Sagliano Micca.

 

Un' altro personaggio famoso è: CAMILLO BENSO CONTE DI CAVOUR;

personaggi famosi italiani Nasce a Torino nel 1810, coltivava il sogno di diventare un ufficiale dell' esercito; ma la sua carriera militare fu interrotta all'età di 21 anni, le sue idee liberali erano considerate pericolose per un ufficiale dell'esercito sabaudo.
Trasferì quindi il suo interesse sull'agricoltura e la politica.

Nel 1847 fondò un giornale, IL RISORGIMANTO: dalle sue pagine sosteneva la necessità di uno statuto che stabilisse le regole di una democrazia moderna per il Piemonte e chiedeva di dichiarare guerra all'Austria per liberare l'Italia.

Nel 1850 divenne per la prima volta ministro e nel Novembre 1852 fu eletto presidente del Consiglio.

Iniziò così a tessere la Tela delle Alleanze che permisero all'Italia di stringere un patto con la Francia, con il cui aiuto riuscì a liberare la Lombardia dalla dominazione Austriaca.

Fu proprio per un voltafaccia della Francia e di NAPOLEONE TERZO che Cavour si ritirò deluso dalla politica; ma prima di morire, nel 1861 ebbe la fortuna di vedere il REGNO D'ITALIA e la sua città Torino, ne divenne la capitale.

 

 

TORINO: PRIMA CAPITALE D' ITALIA
personaggi famosi italiani

Torino, il capoluogo della regione, conserva importanti testimonianze del suo passato di capitale, prima del regno Sabaudo, poi dell'Italia unita.
Fu qui, infatti, che il 14 Marzo 1861, il primo Parlamento Italiano proclamò VITTORIO EMANUELE SECONDO, re d'Italia.

Ma 3 anni dopo, nel Settembre 1864, la capitale fu trasferita a Firenze, per poi essere definitivamente portata a Roma nel Settembre 1870.

Dell'antico splendore di capitale Torino conserva il grande Palazzo Reale, costruito tra il 1646 e il 1660, con la sua immensa biblioteca e una ricchissima armeria.

A Palazzo Carignano, per 5 anni sede del Parlamento Italiano, è invece ospitato  il museo del Risorgimento. Sulla collina che sovrasta la città si trova la Basilica di Superga, dedicata alla natività di Maria, nei cui sotterranei sono sepolti i Principi e i Re di Casa Savoia, da VITTORIO AMADEO PRIMO a CARLO ALBERTO.

 

personaggi famosi italiani

LIGURIA

 

LOMBARDIA: ALESSANDRO MANZONI  (Valentina)

Alessandro Manzoni è nato a Milano il 7 Marzo 1785.
Il suo nome completo è Alessandro Francesco Tommaso Manzoni.
Sua mamma si chiamava Giulia Bellaria e il papà Pietro Manzoni.
personaggi famosi italiani

I suoi primi due anni di vita li trascorse in una cascina a Costa di Galbiate tenuto a balia da Caterina Panzeri.
Per un po' di tempo (dal 1801 al 1805) visse con don Pietro, il parroco del paese..

Diventato grande Manzoni scrisse molte opere letterarie come i Promessi Sposi, il 5 Maggio, dedicato a Napoleone Bonaparte esiliato a Sant'Elena, e molte altre.
Alessandro morì il 22 maggio 1873.

 

VENETO: GIACOMO CASANOVA E SAN MARCO

Tra i personaggi storici ricordiamo il notissimo Giacomo Casanova che nacque a Venezia nel 1725 e morì a Dux in Boemia nel 1798.
Figlio di attori girovaghi, scrisse numerose opere tra cui la sua biografia dove narrava le sue avventure, i suoi viaggi e i suoi incontri galanti (come è tuttora noto).
Veniva considerato un libertino e venne arrestato e rinchiuso nei Piombi, la prigione veneziana, da dove riuscì a fuggire.

personaggi famosi italiani                         personaggi famosi italiani

San Marco fu uno dei quattro evangelisti, autore del vangelo secondo Marco.
Le sue spoglie furono trasportate a Venezia solo nel IX secolo.
È il Santo Patrono della città.
Viene raffigurato con accanto un leone alato.
La serenissima ha assunto il leone di San Marco come proprio simbolo.

personaggi famosi italiani


TRENTINO: FEDERICO VANGA (ELEONORA)

Grande Principe fu Federico Vanga, eletto alla cattedra vescovi il 9 Agosto del 1207;
Egli non è di origine Trentina, ma è da annoverare fra i più illustri cittadini di Trento, per gli altissimi meriti di cui la città gli è debitrice; Egli diede pace e tranquillità al paese dopo aver debellato i Nobili ribelli, tra cui i signori di Bassano e di Arco. Poi curò un codice di sagge leggi, dal suo nome detto Codice Vanghiano, e fece raccogliere tutti i preziosi documenti riguardanti la Chiesa Trentina.
Promosse numerose opere pubbliche, fondò ospedali e conventi,incrementò
l' economia del paese migliorandone l' agricoltura e valorizzando le miniere.
Sotto il suo Governo, il Principe potè dar nuovo impulso alla costruzione del Duomo, affidata al maestro Coma Cino Adamo d'Argono;
Egli però non vide terminata la sua opera.
Partito per la Terra Santa  al seguito della quinta Crociata, morì il 6 novembre del 1218.

 

personaggi famosi italiani

FRIULI: ITALO SVEVO (Simone)
personaggi famosi italiani

Un personaggio famoso di questa regione è Italo Svevo; nato a Trieste nel 1861, il suo vero nome è Ettore Schmitz (in arte Italo Svevo) apparteneva ad una famiglia triestina numerosa e ricca. Il      ragazzo a 12 anni, fu mandato in un collegio in Germania perchè si impratichisse della lingua tedesca e per compiervi gli studi commerciali.
Questi anni gli diedero una buona conoscenza degli scrittori e dei poeti tedeschi, e gli rivelarono il mondo drammatico di Shakespeare     
tornato a Trieste nel 1880, il giovane fu iscritto all'istituto commerciale superiore; non poté completare gli studi perchè il fallimento della ditta paterna lo costrinse a cercarsi un impiego.
Fu assunto presso la banca UNION di Trieste e d'allora rimase ancorato gran parte dalla vita ad un lavoro che li era straniero.
L'ambiente del suo lavoro, osservato con acutezza e disincantata ironia, i diversi personaggi e le situazioni da narrare, narrò anche se il suo desiderio d'amore e le sue delusioni, la noia della vita d'ufficio e il tentativo di evadere, seguendo le sue inclinazioni letterarie.
Quando sposò una cugina e si creò una famiglia; migliorò gradualmente le sue condizioni economiche, diventò un abile uomo d'affari. Italo Svevo incontrò tardi il favore del pubblico e perfino della critica italiana.
Nel 1892 si presentò dall'editore Treves con il suo primo romanzo “UNA VITA” ma si sentì rifiutare la pubblicazione. Il racconto non interessava e il linguaggio ricco di espressioni triestine non era considerato puro.
Due anni dopo il suo matrimonio con Livia Veneziani egli fece pubblicare a sue spese, come già il primo e anche il secondo romanzo “SENILITA'”, nessuno lo notò.
Con orgoglio e umile rassegnazione indussero l'autore triestino a un lungo silenzio. Nel 1923 pubblicò “LA COSCENZA DI ZENO”.
Nel 1925 Eugenio Montale con un bellissimo articolo in una rivista  milanese, analizzò con grande acutezza e sensibilità l'opera di Italo Svevo, l'Italia aveva in lui un'importanza europea.
Ma godè di questo tardivo successo per breve tempo perchè Italo Svevo nel 1928 morì tragicamente a Motta di Livenza in un incidente automobilistico.   

 

EMILIA ROMAGANA: GIUSEPPE VERDI (Luca)

personaggi famosi italiani

Visitando i dintorni di Parma troviamo i luoghi Verdiani : Busseto, Ville Verdi di Sant’ Agata e Roncole.
Si prova una certa commozione a sostare davanti all'umile casa dove nacque il sommo musicista e alla chiesa di San Michele dove si trova un vecchio organo  e scoprire che  proprio da quello strumento Verdi, ancora bambino, trasse la prima nota che lo accompagnerà nel meraviglioso mondo della musica.
Giuseppe riuscì a convincere il padre, un vecchio bottegaio, a comprargli una spinetta di seconda mano.
Così iniziò a studiare i primi accordi sui logori testi di quel piccolo pianoforte, sotto la guida del vecchio organista della chiesa, il maestro Baistrocchi, che rimase commosso dalla sensibilità del bimbo per la musica.
Più tardi, a Busseto, si interessò di lui un signore che amava molto la musica: Antonio Barerri.
Questi inviò il ragazzo a Milano, per farlo ammettere, mediante un esame, al conservatorio di quella città.
Da qui inizio la sua vita da musicista.

TOSCANA: DANTE ALIGHIERI (Silvia)
personaggi famosi italiani
Dante Alighieri, detto Dante, battezzato come Durante degli Alighieri, nato a Firenze nel 1265, è stato un grandissimo poeta, scrittore e politico italiano. Dante è considerato il padre della lingua italiana, infatti fu uno dei primi poeti a scrivere in volgare, cioè non in latino, ma nella lingua parlata dal popolo. Egli è l'autore della Divina Commedia, considerata la più grande opera scritta in italiano fiorentino (è proprio dal fiorentino che nasce la lingua italiana) e uno dei più grandi capolavori della letteratura mondiale. La Divina Commedia è composta da tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso) ciascuna delle quali comprende 33 canti dedicati a personaggi famosi o comunque per Dante molto significativi. Il poeta narra di un viaggio attraverso i tre regni ultraterreni fino ad arrivare alla visione di Dio.
personaggi famosi italiani
Oltre ad essere poeta e scrittore Dante fu anche impegnato nella vita politica (in particolare egli parteggiava per i “Guelfi Bianchi”) e fu eletto tra i capi della sua città. Più avanti però, gli uomini dei partiti contrari al suo, che erano nolto potenti, lo condannarono ingiustamente all’esilio, allontanandolo da Firenze e non facendoo mai più tornare. Egli in quel periodo viaggiò moltissimo e scrisse molte opere, tra cui la Divina Commedia. Dante Alighieri non è sepolto a Firenze, dove per lui c’è solo una tomba vuota con  un monumento, ma a Ravenna, dove morì nel 1321.

 

LAZIO: PAPA CLEMENTE X  (Emiliano)

Emilio Altieri nasce nel 1590 a Roma da una famiglia nobile romana; dopo gli studi diventa dottore ed in seguito avvocato. Solo nel 1627 viene nominato vescovo e quindi governatore dell’Umbria.

Nonostante l’età avanzata (ottantenne) 29 aprile 1670 il conclave lo elesse papa con il nome di  Papa Clemente X, in quanto persona di grande esperienza e dedizione alla chiesa.

Inizialmente Papa Clemente cercò di rifiutare tale incarico affermando che non aveva più forza e memoria e dichiarando “sono troppo vecchio per affrontare una responsabilità così grande” ma alla fine dovette accettare l’incarico.

In effetti si rivelò un Papa un pontefice particolarmente attivo.

La sua tomba si trova tuttora nella Basilica di San Pietro a Roma.

personaggi famosi italiani

CAMPANIA: TOTO’ (Maggie)

Totò

personaggi famosi italiani

Antonio de Curtis in arte chiamato Totò, nasce a Napoli il 15 febbraio 1898,in via Santa Maria.
La mamma Anna Clemente, nel 1921 sposa il Marchese Giuseppe De Curtis.
Nel 1933 il Marchese Francesco e Maria Cagliardi lo adottano trasmettendogli i suoi titoli gentilizi.
All'educazione di Antonio provvede la madre che fra l'altro è l'originaria “inventrice” del nome Totò.
Totò inizia dunque a recitare da giovanissimo in piccoli teatri di periferia, quando aveva 10 anni ha l'amara impressione che la sua passione non può sboccare, ed per fortuna riesce ad evitare in prima linea allo scoppio della grande guerra.
Poi riprende la sua attività teatrale nel 1922.
Ma ormai quasi cieco comunque partecipa al film “Capriccio all'Italiana” e “che cosa sono le nuvole”.
Il 15 aprile subisce un gravissimo infarto. Totò muore il 17 aprile 1967 alle ore  11.20.

 

UMBRIA: SANTA CHIARA (Alessia B)

Quando Francesco D' Assisi cominciò a predicare molti suoi concittadini e coetanei furono affascinati dalle sue parole e decisero di seguire il suo esempio.

Tra essi ci fu la nobile Chiara imitata da alcune sue compagne che si ritirò dal mondo per darsi interamente a Dio. Ricevette l'abito monacale dallo stesso Francesco e, dietro il suo consiglio, fondò il secondo ordine Francescano, che da lei si chiamò delle Clarisse.
personaggi famosi italiani

Santa Chiara è la fondatrice della congregazione delle suore di Clausura, suore che si dedicano alla vita religiosa vivendo nel convento senza mai uscire e vedere persone estranee, nemmeno i loro parenti.

 

BASILICATA: PITAGORA (Riccardo)

Pitagora[1] (Samo, c. 575 a.C. – Metaponto, c. 495 a.C.) è stato un matematico, legislatore e filosofo greco antico secondo quanto tramandato dalla tradizione.
personaggi famosi italiani

La storia di Pitagora è avvolta nel mistero, di lui sappiamo pochissimo e la maggior parte delle testimonianze che lo riguardano sono di epoca più tarda.
Alcuni autori antichi o suoi contemporanei come Senofane, Eraclito ed Erodoto ci danno testimonianze tali da far pensare alla effettiva esistenza storica di Pitagora pur se inserita nella tradizione leggendaria[6].
Secondo queste fonti Pitagora nacque nell'isola di Samo nella prima metà del VI secolo a.C. dove fu scolaro di Ferecide e Anassimandro subendone l'influenza nel suo pensiero.
Da Samo Pitagora si trasferì nella Magna Grecia dove fondò a Crotone, all'incirca nel 530 a.C., la sua scuola. Dei suoi presunti viaggi in Egitto e a Babilonia, narrati dalla tradizione dossografica, non vi sono fonti certe e sono ritenuti, almeno in parte, leggendari.
Sulla sua morte i resoconti dei biografi non coincidono: essendo scoppiata una rivolta dei democratici contro il partito aristocratico pitagorico, la casa dove si erano riuniti gli esponenti più importanti della setta fu incendiata. Si salvarono solo Archippo e Liside che si rifugiò a Tebe. Secondo una versione, Pitagora prima della sommossa si era già ritirato nel Metaponto dove era morto. Secondo altri invece era casualmente assente alla riunione nella casa incendiata e quindi riuscì a salvarsi fuggendo prima a Locri, quindi a Taranto e da lì a Metaponto dove morì.[7]
Quasi sicuramente Pitagora non lasciò nulla di scritto e quindi le opere attribuitegli i Tre libri e i Versi aurei vanno ascritte piuttosto ad autori sconosciuti che li scrissero in epoca cristiana o di poco antecedente.
Il teorema di Pitagora è un teorema della geometria euclidea che stabilisce una relazione fondamentale tra i lati di un triangolo rettangolo ed è una versione limitata ad essi del Teorema di Carnot

ABRUZZO: OVIDIO NASONE E
GABRIELE D’ANNUNZIO (Anna)

In una piazza di Sulmona c'è la statua di Ovidio Nasone che nacque lì nel 43 A.C.  e diventò uno dei più grandi poeti del mondo Latino.

 

personaggi famosi italiani


personaggi famosi italiani


A Pescara è nato Gabriele d'Annunzio uno dei poeti e scrittori più famosI di tutto il nostro secolo.

 

MOLISE: PAPA CELESTINO V (Gaia)

 

Pietro Angeleri  è il nome di battesimo del futuro Papa Celestino V  pontefice santo.
personaggi famosi italiani

Nacque nel 1210 ad Isernia in una famiglia di contadini; Pietro ancora fanciullo, sentì che Dio lo chiamava nel chiostro e divenne benedettino. Si ritirò in una grotta sul Monte Morrone, nei pressi di Sulmona, per condurre vita eremitica.
A Roma morì il Pontefice Nicola IV e non si trovava una persona degna di succedergli. Una commissione di cardinali si presentò al mite solitario, ormai vecchio e consumato dalla penitenza, e gli offrirono il più alto onore che esiste sulla terra. Egli così accettò.
La chiesa lo dichiarò santo; le sue ceneri sono all'Aquila, nella chiesa di Santa Maria di Collemaggio.       

 

PUGLIA: LINO BANFI (Marco B)

personaggi famosi italiani   

Pseudonimo di Pasquale Zagara, Lino Banfi é nato ad Andria il
11 luglio 1936; è un  attore comico e ambasciatore dell'UNICEF italiana.

Reso popolare per la sua parlata con forte accento barese (dialetto di Canosa), è tra gli attori più caratteristici e distintivi del dopoguerra.

Tra i film più conosciuti troviamo Oronzo Canà e la serie televisiva “Un medico in famiglia”.


        CALABRIA: FRATELLI BANDIERA E
UMBERTO BOCCIONI (Giulia)

In Calabria sono nati i FRATELLI BANDIERA.                           

personaggi famosi italiani
I fratelli Attilio ed Emilio Bandiera, figli di un alto ufficiale della marina Austriaca, dedicarono la loro giovinezza alla libertà dell'Italia.
Aderirono a un movimento Mazziniano e svolsero un'intensa attività patriottica. Perseguitati dagli Austriaci, i fratelli Bandiera furono costretti a rifugiarsi a Corfù (sotto la protezione degli Inglesi). Sebbene sconsigliati dallo stesso Mazzini tentarono lo sbarco in Calabria con un gruppo di amici (219). Traditi da un compagno vennero catturati e giustiziati dai Borbonici, presso Cosenza, il 25 luglio 1844.

 

BOCCIONI UMBERTO nato in Calabria. Scultore, pittore e scrittore fu uno dei principali e rappresentativi esponenti del movimento futurista (corrente artistica).
personaggi famosi italiani

Recatosi sullo scadere del secolo a Roma, tra il 1898 e il 1902, lavorò presso BALLA e SEVERINI”.
Pittore VERISTA dapprima, subì l'influsso del Verismo divisionista del maestro che fra il 1901 e il 1909 gli comunicò anche la simpatia per certi temi sociali e umanitari ricorrenti fra i pittori in quel tempo: “STRADA DI PERIFERIA”, (1909, Milano, collezione privata); ”I SELCIATORI “1909 circa .


SICILIA: PERSONAGGI FAMOSI (Nicolò V.)

I personaggi siciliani famosi sono veramente tanti. Io ne ho scelti alcuni tra i più conosciuti:

GIUSEPPE TORNATORE nato a Palermo nel 1956.
È un registra di fama mondiale. Tra i film più importanti ricordiamo Nuovo cinema Paradiso, Stanno tutti bene, L’uomo delle stelle, La leggenda del pianista sull’oceano.

 

 

GIOVANNI VERGA, nato a Catania nel 1840 e morto nel 1922.
Scrittore e massimo esponente del Verismo.
Tra le sue opere ricordiamo: Una peccatrice, Eva, I Malavoglia e Mastro Don Gesualdo.

personaggi famosi italiani

SALVATORE QUASIMODO, NATO A Ragusa nel 1901 e morto nel 1968.
Scrittore e poeta, di lui ricordiamo le poesia Giorno dopo giorno e Ed è subito sera.

personaggi famosi italiani              

ANDREA CAMILLERI nato ad Agrigento nel 1921, è uno scrittore e regista noto al grande pubblico come autore della famosa serie di romanzi polizieschi che hanno come protagonista il COMMISSARIO MONTALBANO

personaggi famosi italiani


SARDEGNA: GIUSEPPE BIASI (Alessia P)

GIUSEPPE BIASI  è nato a Sassari il 23 ottobre del 1885.
È stato un dei più importanti pittori, incisori e illustratori europei del XX secolo.

personaggi famosi italiani                  personaggi famosi italiani           personaggi famosi italiani           personaggi famosi italiani

 

http://ospitiweb.indire.it/istitutocomprensivopra/personaggi_italiani.doc

Autori del testo: indicati nel testo

 

 

 

Personaggi famosi italiani

 

 

 

Home

 

link
Alimentazione
link
Animali
link
Architettura
link
Arte
link
Appunti
link
Astrologia e esoterismo
link
Astronomia
link
Benessere e salute
link
Biologia
link
Botanica
link
Chimica
link
Cinema e TV
link
Comunicazione
link
Cucina
link
Diritto
link
Dizionari e enciclopedie
link
Documenti utili
link
Economia
link
Filosofia
link
Fisica
link
Fisiologia
link
Fitness
link
Geografia
link
Giochi
link
Grammatica
link
Greco
link
Informatica
link Ingegneria
link
Lavoro
link
Latino
link
Lezioni - corsi
link
Lingue
link
Letteratura
link
Matematica
link
Medicina
link Meteo
link
Moda e spettacolo
link
Musica
link
Pedagogia e pediatria
link
Psicoanalisi e psicologia
link
Religioni
link
Riassunti
link
Scienze
link
Sociologia
link
Sport
link
Storia
link
Tempo libero
link
Tesine
link
Utility
link
Viaggi

 

Top

 

Personaggi famosi italiani

 

Termini d' uso e privacy

 


Personaggi famosi italiani