Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone

 


Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Le informazioni di medicina e salute contenute nel sito sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo e per questo motivo non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione).

 

Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone

 

SCHEDA
cronologia: i Papi di Avignone
ANTEFATTO:
Nel 1294 il Conclave , dopo diverse vicissitudini, elesse papa l'eremita Pietro Angeleri (da Morrone) che poco dopo assunse il nome di Celestino V. Questo personaggio dopo contrasti con la corte ed i francesi decise di dimettersi nello stesso 1294 (e' ricordato da Dante come il "papa del gran rifiuto") . Fu sostituito da Bonifacio VIII e mori' nel castello di Fumone(visitabile in provincia di Frosinone). Da Celestino V ha origine la ricorrenza della "perdonanza" che si celebra ogni anno a L'Aquila (Pietro da Morrone e' fra l'altro sepolto nella Chiesa di S.Maria di Collemaggio).
Il suo successore (Bonifacio VIII) fu il cardinale Benedetto Caetani di una nobile famiglia di Anagni. Il nuovo papa aveva ben altro carattere rispetto al mite Celestino V (a lui si deve fra l'altro la prima edizione dell'Anno Santo). I suoi rapporti con il potere temporale furono presto burrascosi. Il 7 settembre 1303 , un inviato del re di Francia (Nogaret) arrivato ad Anagni insieme a Sciarra Colonna entro' nel palazzo del papa e, secondo la tradizione, schiaffeggio' il papa. L'affronto fu tale che Bonifacio VIII morì dopo pochi giorni(la sua tomba e' in Vaticano). Il Conclave elesse quindi Niccolo' Boccassini (cardinale di Ostia) che divento' papa con il nome di Benedetto XI. Anche questo pontefice ebbe tuttavia poco tempo. Rifugiatosi a Perugia, mori' (nel 1304) in circostanze non del tutto chiarite(forse avvelenato). E' sepolto nella Chiesa di S.Domenico a Perugia. In questa stessa citta' un nuovo Conclave porto' al pontificato (5 luglio 1305) il francese Bertrand de Got . Primo atto del nuovo papa (Clemente V) fu quello di trasferirsi ad Avignone dove gia' dal 1274 lo Stato della Chiesa possedeva il Contado Venassino.


I PAPI DI AVIGNONE furono pertanto i seguenti:
Clemente V, Bertand de Got nato a Villandraut (Gironda) e gia' vescovo di Bordaux. Sotto il suo pontificato fu celebrato un "processo" al suo predecessore Bonifacio VIII(processo poi annullato) e fu decretato lo scioglimento dell'Ordine dei Templari. Clemente V mori' a Roquemaure sul Rodano il 20 aprile 1314. Fu sepolto a Uzès.
Giovanni XXII, Jacques Duèse nato a Cahors, gia' vescovo di Avignone. Fu eletto papa il 3 agosto 1316. Giovanni XII , piu' di Clemente V, si interesso' (con ingrandimenti e ristrutturazioni) alla residenza papale di Avignone. Fra i suoi problemi principali i rapporti con l'impero e con alcuni settori dell'ordine dei Francescani. Durante il suo pontificato fu irregolarmente eletto dal clero romano un altro personaggio (P.Rainalducci da Corvara, un Niccolo V non riconosciuto). Giovanni XXII fu un discreto amministratore ma istituì anche il sistema delle "commende" e perfeziono' la burocrazia. Mori' ad Avignone il 4 dicembre 1334 e fu sepolto (sempre ad Avignone) nella chiesa di Notre Dame Des Doms.
Benedetto XII, Jacques Fournier figlio di un mugnaio, gia' monaco circestense e cardinale, eletto nel 1334 pochi giorni dopo la morte del predecessore. Fu sollecitato da un'ambasceria di romani a tornare in Italia, ma i tempi non erano maturi nonostante il papa pensasse molto al ripristino dell'autorita' pontificia. Fece diversi lavori nel palazzo di Avignone, ma si preoccupo' molto della sede romana. Mori' il 25 aprile 1342 ed e' sepolto ad Avignone nella Chiesa di Notre Dame des Domes.
Clemente VI, , Pierre Roger, nato nel Corrèze, gia' cancelliere del re e vescovo. Non si preoccupo' affatto di tornare a Roma (dove a quei tempi ci fu pure l'esperimento di Cola di Rienzo). Fece diventare lussuosa la corte di Avignone. Morì il 6 dicembre 1352 e fu sepolto nell'abbazia di Chaise Dieu nell'Alta Loira.
Innocenzo VI , Etienne Aubert, dotto canonico ed infine anche vescovo di Ostia. Semplifico' l'amministrazione della Curia e penso' talora di tornare a Roma (dove non c'era piu' Cola di Rienzo). Morì il 12 settembre 1362 e fu sepolto nella Certosa di Villeneuve-les-Avignon.
Urbano V, Gouillame Grimoard di nobile famiglia di Grisac. Monaco benedettino e docente. Eletto papa nel 1362, fu sollecitato da Brigida di Svezia (ed anche dal Petrarca) a tornare a Roma. Si decise alla fine ad un viaggio in Italia ed arrivo' a Roma (accolto a Corneto dal cardinale Albornoz). Fece ingresso nella citta' eterna il 16 ottobre 1367. Nell'ottobre del 1368 vi accolse l'imperatore d'Oriente, Giovanni Paleologo. Intanto le condizioni erano cambiate e decise di tornare ad Avignone. Mori' poche settimane dopo e fu sepolto nel monastero di S.Vittore a Marsiglia. Fu dichiarato "beato".
Gregorio XI , Pierre Roger de Beaufort, nipote di Clemente VI. Fu eletto dopo brevissimo conclave ( fu anche necessario ordinarlo sacerdote e vescovo prima dell'incoronazione). Si schiero' con i francesi, ma penso' quasi subito ad un ritorno a Roma (forse per ripristinare la sua dignita'). Ricevette S.Caterina da Siena ed infine si mise in viaggio per l'Italia, ma arrivato a Roma la situazione l'obbligò a rifugiarsi ad Anagni . Prima di morire emano' una bolla che autorizzava i cardinali presenti a Roma a nominare un papa senza aspettare gli altri cardinali lontani. Dopo la sua morte (27 marzo 1378) fu sepolto a Roma nella chiesa di S.Francesca Romana al Foro.

Il conclave cosi' concepito, dopo qualche burrasca con i popolani, elesse papa Bartolomeo Prignano che si fece incoronare (aprile 1378) con il nome di Urbano VI . Sorsero tuttavia polemiche con i cardinali francesi che (appoggiati dal loro re e dalla regina di Napoli) elessero a Fondi un altro papa con il nome di Clemente VII (cardinale Robert di Ginevra, che si era fatto una brutta immagine a Cesena) . Robert di Ginevra (antipapa secondo l'Annuario Pontificio) provo' a conquistare Roma ma riusci' solo a mettere in difficolta' Urbano VI che nel frattempo moriva a Roma nell'ottobre 1389 (e' sepolto nelle Grotte Vaticane). L'antipapa tento' di farsi riconoscere come unico pontefice ma il Conclave elesse invece il napoletano Pietro Tomacelli (Bonifacio IX). Alla morte di Clemente VII fu eletto ad Avignone un altro antipapa (Pedro de Luna, Benedetto XIII). Le vicende si complicarono ulteriormente ma Avignone cesso' di essere sede papale dal 1410.

 

Fonte: http://www.niccolov.it/dispense/SCHEDA%20papi%20avignonesi.doc

 

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

Parola chiave google : Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone tipo file : doc

 

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone

 

Termini d' uso e privacy

 

 

 

 

Papi avignonesi cronologia dei i Papi di Avignone