Informatica e il mondo dei computer, hardware e software

 


Informatica e il mondo dei computer, programmazione software hardware

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi la nostra Cookie Policy. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.I testi seguenti sono di proprietà dei rispettivi autori che ringraziamo per l'opportunità che ci danno di far conoscere gratuitamente a studenti , docenti e agli utenti del web i loro testi per sole finalità illustrative didattiche e scientifiche.

Portale informatica e il mondo dei computer argomenti in ordine alfabetico

 

 

Glossario informatico dizionario termini utilizzati in informatica

 

 

Glossario informatico grafica 3D dizionario termini utilizzati nella grafica 3D

 

 

GLOSSARIO

 

Assets

(componenti minimi, gli 'atomi' di un Oggetto Didattico. ogni singolo Oggetto è costituito da varie parti (foto, testo, suono, grafica). L'insegnante è, quindi, il chimico che conosce le formule e la materia, ossia le tecniche e i metodi d'insegnamento ed è esperto della propria disciplina. In sostanza è in grado di utilizzare uno o più Oggetti, scomporli e crearne di nuovi.

 

Avatar

Nella religione Induista un avatar è l'incarnazione di una divinità.

 In un sistema Unix, un avatar è un utente al quale sono stati dati i diritti di accedere a tutte le directory e tutti i file.

In un ambiente tridimensionale o virtuale, come nelle chat, i forum o in alcuni giochi, l'avatar non è che la rappresentazione digitale di chi sta visitando l'ambiente.

 

Collegamento ipertestuale

In informatica, un collegamento ipertestuale (in inglese hyperlink, spesso abbreviato in link, usato anche in italiano) è un rinvio da un'unità informativa su supporto digitale ad un'altra. È ciò che caratterizza la non linearità dell'informazione propria di un ipertesto.

Un collegamento ipertestuale ha lo scopo di condurre ad ulteriori unità informative (documenti, immagini, etc.) a partire da una prima unità ad esse correlata.

Un collegamento ipertestuale normalmente può essere distinto dal resto del documento per qualche sua peculiarità grafica; la più tipica è una sottolineatura (vedi immagine). L'attivazione di un collegamento viene effettuata attraverso un clic del mouse, cui segue la visualizzazione della destinazione del collegamento.

 

Dashboard

Le "Digital dashboard" sono dei cruscotti digitali che permettono di visualizzare graficamente una grande quantità di dati in una singola vista comprensibile con un solo sguardo finalizzati al facilitare il raggiungimento di uno o più obiettivi. Essi sono:

 

  1. Comprensibili al primo sguardo (e in una pagina)
  2. Dati presentati graficamente
  3. Finalizzate a raggiungere degli obbiettivi

 

Download

Letteralmente: Scaricare

In generale con questo termine si intende il trasferimento di dati da un computer locale a uno remoto utilizzando un apparato di comunicazione (ad es. il modem) o tra computer della stessa rete. Per download si intende anche la visualizzazione sul proprio computer di una pagina internet.

Vedi anche upload.

La configurazione degli upload deve essere correttamente inserita negli Application Server o Web Server per specificare le dimensioni massime, i tipi di file che si possono accettare e altre opzioni.

 

Edit Path

Indirizzo che identifica la posizione di un file all'interno di una memoria di massa: "C:documentiufficioelazione.txt".

 

E-Mail

Letteralmente: Electronic Mail

Messaggio inviato tramite una rete di computer.

 

Embed

(incapsulare): è un comando mediante il quale viene inserito all'interno di un una pagina web o una pagina facebook o di altro social network un puntatore (embed code)  ad un oggetto presente in un'altra parte del web ( di solito si tratta di un video presente su youtube).  Mediante l'embedding,   l’ oggetto esterno sarà visualizzato nella pagina nella quale è stato incapsulato come se fosse nativamente presente in essa.

 

File

In un qualsiasi sistema, ma specialmente nei personal computer, un file è un agglomerato di dati disponibile per gli utenti del sistema (ma anche per il sistema e per le applicazioni del sistema stesso) che può essere manipolato come un'unica entità. Il nome del file deve essere unico all'interno della directory che lo contiene.

Alcuni sistemi operativi e alcune applicazioni usano formati proprio per la creazione dei file e assegnano delle estensioni note per riconoscerli.

 

Freeware

Software gratuito. Sono quei programmi che gli autori mettono gratuitamente a disposizione, con l'unico fine di far usufruire anche altri della loro invenzione.

 

Link

Link - collegamento fisico tramite mezzo trasmissivo tra trasmettitore e ricevitore che dà vita al canale di comunicazione Hyperlink (collegamento ipertestuale) - speciale rimando contenuto all'interno di un ipertesto.

Link - collegamento ad un file

Hard-link (collegamento fisico) - l'associazione di un file al suo contenuto

Symlink (collegamento simbolico) - un file che è semplicemente un rimando ad un altro file

Link in Windows (collegamento nelle versioni in italiano) - simile ad un collegamento simbolico, ma utilizzato solo in sistemi operativi Windows

Linking - la fase di costruzione di un software successiva alla compilazione, eseguita dal linker

 

Prezi

è un’applicazione online – prodotta in Ungheria – per creare presentazioni, che lavora però in modo non lineare e presenta una sorta di “tela” sulla quale riportare in modo pittorico le informazioni.

 

 


Share

 

significa conividere una notizia pubblicata sulla propria pagina facebook , o altro social network, con gli altri utenti.

 

Shareware

Lo shareware è una tipologia di licenza software molto popolare sin dai primi anni novanta. Vengono distribuiti sotto tale licenza in genere programmi facilmente scaricabili via Internet o contenuti in CD e DVD quasi sempre allegati alle riviste di Informatica in vendita in edicola.

Il software sotto tale licenza può essere liberamente ridistribuito, e può essere utilizzato per un periodo di tempo di prova variabile (generalmente 30 giorni). Scaduti questi termini, per continuare ad utilizzare il software è necessario registrarlo presso la casa produttrice, pagandone l'importo. All'avvio dell'applicazione shareware, generalmente un nag screen informa l'utente su come effettuare la registrazione e sulle condizioni di utilizzo.

La versione di prova può avere, in aggiunta o in alternativa alla durata limitata, rispetto alla versione completa, limitazioni quali l'impossibilità di stampare o salvare i file o simili, numero di utilizzi limitato, contenere al suo interno meccanismi di protezione tali da impedire di utilizzare il software dopo la scadenza, mancanza di supporto del produttore, watermarks audio o video sovraimposti ai file multimediali prodotti e altro, tuttavia queste limitazioni posson esser aggirate da alcuni programmi specializzati, quali crack o keygen.

Una volta acquistata la versione completa viene generalmente fornito un codice seriale da inserire nell'applicativo per sbloccarne le funzioni senza dover effettuare una nuova installazione.

 

Sito web

Un sito web è uno spazio su un computer (server) nel quale chiunque si abboni può dire "questo sono io, questo è che cosa faccio, che cosa conosco, o che cosa vendo. E' una fonte elettronica di informazioni riguardanti voi o la vostra attivita', disponibile al mondo intero 24 ore al giorno.

All'interno del sito web, ogni schermata contenente informazioni è denominata pagina. Le pagine possono contenere il testo, immagini, o persino fotografie, audio e video e tanto altro.

Alcune delle caratteristiche principali delle PAGINE WEB sono i collegamenti ipertestuali (links). I links possono essere cliccati con il mouse del vostro pc e servono a trasportare i visitatori alle altre pagine del sito (navigazione).

Un sito web puramente illustrativo, puo' essere confrontato ad un opuscolo, dove decidere l'ordine di visualizzazione delle pagine è molto piu' semplice, infatti l'interattività tramite il mouse, genera un senso della proprietà e della partecipazione molto piu' immediata rispetto ad un opuscolo tradizionale. Per elevare questo beneficio, si necessita di persone dotate di un' elevata comprensione della programmazione interattiva per ottenere il meglio dalla generazione delle pagine e dei collegamenti elettronici che sviluppano il sito web.

 

Tag

Un tag è una keyword o una parola associata a un contenuto come un post in un blog, un'immagine, un articolo o un video. I tag sono scelti in modo informale e solitamente è possibile che chiunque aggiunga un tag. I tag vengono usati per catalogare i contenuti e facilitare la ricerca.

 

Templates

Il termine template (traducibile in italiano come "modello" o "schema" o "sagoma" o "dima") viene utilizzato nel gergo della programmazione informatica per definire la funzionalità del linguaggio C++ che permette di scrivere codice a prescindere dal tipo di dato che verrà effettivamente usato in esecuzione. Ovvero, i template sono il mezzo con cui il C++ supporta la programmazione generica.

 

Upload

In informatica viene chiamata upload l'azione di invio alla rete di un file. L'azione inversa è chiamata download.

L'invio alla rete di una richiesta di download non viene considerata facente parte dell'upload. La navigazione web, ad esempio, è svolta esclusivamente in download.

 

URL

Letteralmente: Uniform Resource Locator

Indirizzo che identifica univocamente una risorsa (pagine html, file, immagini e quant'altro) su Internet.

In base alle operazioni che intendiamo fare con il file in questione verranno utilizzati differenti protocolli come l'HTTP o l'FTP.

L'URL è una sottoclasse degli URI(Uniform Resource Identifier, conosciuti fino a poco tempo fa come Universal Resource Identifier).

 

Voki

Voki è un servizio gratuito che permette di creare avatar personalizzati parlanti e utilizzarli sul proprio blog, profilo e in messaggi di posta elettronica.

 

Web 2.0:

World Wide Web è un servizio di internet che permette di navigare ed usufruire di un insieme vastissimo di contenuti (multimediali e non) e di ulteriori servizi accessibili a tutti o ad una parte selezionata degli utenti di Internet.

Il Web 2.0 costituisce anzitutto un approccio filosofico alla rete che ne connota la dimensione sociale, della condivisione, dell'autorialità rispetto alla mera fruizione: sebbene dal punto di vista tecnologico molti strumenti della rete possano apparire invariati (come forum, chat e blog, che "preesistevano" già nel web 1.0) è proprio la modalità di utilizzo della rete ad aprire nuovi scenari fondati sulla compresenza nell'utente della possibilità di fruire e di creare/modificare i contenuti multimediali.

Se prima la costruzione di un sito web personale richiedeva la padronanza di elementi di HTML e di programmazione, oggi con i blog chiunque è in grado di pubblicare i propri contenuti, dotandoli anche di veste grafica accattivante, senza possedere alcuna particolare preparazione tecnica. Se prima le comunità web erano in stragrande maggioranza costituite da esperti informatici, oggi la situazione è completamente ribaltata. I principali produttori di blog sono scrittori, giornalisti, artisti le cui attività non presuppongono una conoscenza informatica approfondita.

 

 

Dai sistemi per content management ai wiki.

La tecnologia Wiki (Wikipedia ne è la più celebre applicazione) è il punto di arrivo del content management, in quanto ne implementa tutti i paradigmi. Se prima erano necessarie più applicazioni informatiche per la gestione del ciclo di vita dell'informazione (dall'intuizione alla fruizione), oggi una stessa tecnologia supporta al meglio tutto il processo. Si fruisce dell'informazione nell'ambiente stesso in cui essa è nata.

 

Dalla stickiness al syndication.

Le tecniche utilizzate fino a ieri per tenere per più tempo i visitatori su un sito web (stickiness, letteralmente l'"appiccicosità" di un sito, cioè la capacità di tenere "incollati" gli utenti ad esso) stanno lasciando il posto ad altre concezioni di contatto con il fruitore. Attraverso le tecnologie di syndication (RSS, Atom, tagging) chi realizza contenuti fa in modo che questi possano essere fruiti non solo sul sito, ma anche attraverso canali diversi.

Un esempio di questi nuovi canali sono i feed, cioè delle liste di elementi con un titolo (es. notizie di un giornale, thread di un newsgroup), che permettono il successivo collegamento ai contenuti informativi. Questi ultimi possono essere aggiornati e consultati di frequente con programmi appositi o anche attraverso i browser e quindi consentono di essere sempre a conoscenza dei nuovi contenuti inseriti su più siti senza doverli visitare direttamente.

 

Strumenti per la creazione di contenuti.

Tale possibilità di creazione e condivisione di contenuti su Web, tipica del Web 2.0, è data da una serie di strumenti (tool in inglese) on-line che permettono di utilizzare il web come se si trattasse di una normale applicazione. In pratica il Web di seconda generazione è un Web dove poter trovare quei servizi che finora erano offerti da pacchetti da installare sui singoli computer.

Oltre alla creazione condivisa di contenuto on-line, il Web 2.0 è caratterizzato dalla pubblicazione immediata del contenuto e alla sua classificazione e indicizzazione nei motori di ricerca, in modo che l'informazione sia subito disponibile a beneficio dalla comunità, realizzando in maniera veloce il ciclo di vita del content management.

 

Widget

Nell'ambito della programmazione, il widget è un elemento (tipicamente grafico) di una interfaccia utente di un programma che facilita all'utente l'interazione con il programma stesso. In italiano è detto congegno(o elemento) grafico; può essere una vera e propria miniapplicazione.

Tipici esempi di widget sono i "bottoni" dell'interfaccia grafica di un programma (che possono essere "premuti" per dare comandi al programma stesso) o le "checkbox" usate per compiere delle scelte fra varie opzioni disponibili. I widget sono spesso raggruppati in "raccolte" (toolkits) costruite e messe a disposizione dei programmatori in vari ambienti operativi proprio per facilitare la costruzione di interfacce operatore grafiche.

Solitamente i widgets sono racchiusi in speciali barre laterali, che consentono di scegliere quali widget visualizzare o semplicemente di organizzarli. I widget più famosi e usati sono quelli di Windows Vista, denominati Gadget, quelli di Yahoo Widgets, oppure quelli presenti in Mac OS.

I widget più usati sono quelli per il meteo, il controllo hardware (utilizzo CPU, RAM o HDD), il controllo della posta o semplici collegamenti a cartelle presenti sul computer e news scorrevoli. I widget di uguale tipologia si differenziano principalmente per l'aspetto, piuttosto che per le caratteristiche.

 

Wiki

Un wiki è una pagina (o comunque una collezione di documenti ipertestuali) che viene aggiornata dai suoi utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in collaborazione da tutti coloro che vi hanno accesso. La modifica dei contenuti è aperta, nel senso che il testo può essere modificato da tutti gli utenti (a volte soltanto se registrati, altre volte anche anonimi) contribuendo non solo per aggiunte come accade solitamente nei forum, ma anche cambiando e cancellando ciò che hanno scritto gli autori precedenti.

Ogni modifica è registrata in una cronologia che permette in caso di necessità di riportare il testo alla versione precedente; lo scopo è quello di condividere, scambiare, immagazzinare e ottimizzare la conoscenza in modo collaborativo. Il termine "wiki" indica anche il software collaborativo utilizzato per creare il sito web e il server.

Wiki, in base alla etimologia, è anche un modo di essere.

 

Fonte: http://laboratoriotecnologiedidattiche2.wikispaces.com/file/view/GLOSSARIO.doc

Autore del testo: non indicato nel documento di origine

 

 

 

Se vuoi trovare velocemente le pagine inerenti un argomento che non hai trovato in questa pagina utilizza il seguente motore di ricerca :

 

 

 

 

 

 

 

 

Informatica e il mondo dei computer

 

 

Visita la nostra pagina principale

 

Informatica e il mondo dei computer software hardware freeware guide appunti corsi

 

 

Termini d' uso e privacy

 

 

 

 

 

 

Informatica e il mondo dei computer software hardware freeware guide appunti corsi